10.1 C
Napoli

È tornato il Napoli di Walter: corsa, anima e sacrificio

-

NAPOLI (Di Anna Calì) – FONTE FOTO SSC NAPOLI. Ci sono amori che fanno giri immensi e poi ritornano e Mazzarri con il suo ritorno sulla panchina del Napoli, ha fatto innamorare di nuovi tutti quei tifosi che fino a 15 giorni fa erano sfiduciati e preoccupati per la squadra campione d’Italia.

Aveva chiesto di vincere, di vedere in campo una mentalità da squadra che gioca col coltello tra i denti e che giocasse ogni gara come una finale e il Napoli ha accontentato il suo nuovo allenatore con cui sembra già essere nato quel feeling che mancava con Garcia. Un napoli che corre lotta raddoppia e che non bada a troppi fronzoli portando a casa tre punti sofferti ma meritati.

Al suo rientro a Napoli ha esordito dicendo: “Ho studiato il Napoli di Spalletti. Perché mi piaceva tanto” e, infatti ciò che abbiamo visto stasera è stato un Napoli versione Spallettiana che porta la firma di un nuovo leader, Walter Mazzerri.

Un ritorno che si apre con una vittoria importantissima su un campo difficile, quello di Bergamo.

Tre punti che permettono al Napoli di alzare la testa e ricominciare a rifiatare un po’.

Una squadra diversa. Una svolta fondamentale che servirà per la stagione.

Un Napoli che si è dimostrato furioso e con la voglia di vincere. A sbloccarla, Kvara di testa, che Mazzarri ha lasciato in campo per tutti i 90′, a differenza di Garcia che nella sua ultima partita l’ha fatto partire dalla panchina.

Il Napoli ritrova la sua anima e la sua identità.

Al 53′ il pareggio di Lookman ma ci pensa Elmas all’80’ a siglare il secondo gol.

Aggressivi, verticalizzazione, recupero palla e soprattutto hanno giocato a viso aperto.

Il secondo tempo ci ha fatto rivivere dei flashback dell’era di Garcia, che fortunatamente è durato il tempo necessario per poi ritornare in sé.

Pochi giorni a Napoli, ma Mazzarri ha già fatto vedere le cose come devono proseguire.

Un tour de force, è iniziato oggi ma che lascia presagire che il Mr si divertirà e ci farà divertire.

Bentornato a casa!

Una vittoria anche nel segno di Maradona, che, oggi ricorre l’anniversario della sua morte.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x