NAPOLI – Nessun 3-0 a tavolino, almeno per il momento. Juve – Napoli continua a essere un caso spinoso che di sicuro cambierà le regole sottoscritte la scorsa estate in materia di gestione sportiva del Covid.

Il Giudice Sportivo Gerardo Mastrandrea, ha infatti deciso di temporeggiare prima di esprimersi e avrebbe chiesto nelle ultime ore un supplemento di indagini.

Una condizione questa che potrebbe portare a uno slittamento del verdetto a 48h.

Mastandrea ha infatti inviato gli atti della partita e di tutto ciò che è successo a corollario alla Procura federale della Figc guidata da Giuseppe Chinè.

Il Giudice, secondo i bene informati vuole capire realmente se la decisione della ASL aveva fondatezza e quindi il Napoli fosse legalmente legittimato a fermarsi e non partire per Torino.

Anche Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, commenta la mancata disputa della partita con la Juventus.

“Io non credo che il Napoli avesse alternative – spiega il primo cittadino a Omnibus su La7 – nel momento in cui la Asl ha imposto, con delle prescrizioni forti e paventando anche responsabilità di natura penale, di non partire.

Poi, se questa è stata una decisione autonoma dell’Asl, lo lascio al ragionamento, all’intuizione e alla sagacia di molti”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments