16.9 C
Napoli

La Capolista se ne va!

-

NAPOLI (Di Anna Calì) – Ne mancano 18 da calendario, per la matematica forse meno. Per tagliare il traguardo basta vincerle tutte e questo Napoli dà l’impressione che voglia fare proprio questo: ammazzare il campionato. Anche la Roma è archiviata. Giallo rossi hanno provato a tenere ancora vivo l’interesse su una serie A, che oramai veste solo d’azzurro. Osimehn e Simeone un gol per tempo.

Due euro gol spettacolari quelli che si sono visti stasera: al 17′ il gol capolavoro firmato da Osimhen che addomestica la palla con lo stop di petto per poi riuscire ad aggiustarsi la palla sulla coscia e tirare. E il secondo gol, che sigla la vittoria è merito di Giovanni Simeone all’86.

Gli azzurri di Spalletti trovano una Roma nettamente superiore rispetto alla partita d’andata, sia a livello fisico che mentale. I gialli rossi hanno saputo mettere sotto pressione il Napoli, creando sin da subito delle ottime occasioni, ma, gli azzurri dicono di no al pareggio firmato da El Shaarawy al 75′ e pretendono di vincerla a tutti i costi.

Tre punti fondamentali, che, permettono alla capolista di allungare il passo di +13 sull’Inter di Inzaghi. L’hanno decisa i cambi di Spalletti nel secondo tempo e la voglia di vincere e continuare a far gioire lo stadio Diego Armando Maradona che, stasera si è vestito a festa con dei giochi di luce e con il ritorno de: “‘O surdato nammurato”.

Il Napoli, stasera, ha dato una grandissima lezione di calcio e una grande prova di maturità. Una vittoria importantissima che, permette di far aggiungere quel fatidico mattoncino e di poter pensare con più tranquillità al campionato e di godersi le sfide in Champions.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x