foto Massimo Pica

NAPOLI – “Entro il 20 luglio arriviamo a 6 milioni di vaccinazioni e a 2 milioni 600mila seconde dosi nell’ambito dei 6 milioni. Entro il 31 luglio arriveremo a somministrare 3 milioni di doppie dosi”.

Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Fb.

“L’obiettivo che abbiamo fra agosto e fine settembre è puntare ad avere 4 milioni di cittadini immunizzati con doppia dose – aggiunge – entro la prima decade di ottobre arriviamo a 4 milioni e 600mila che è l’obiettivo per arrivare all’immunità di gregge”.

“Nei prossimi giorni saranno richiamati i 60enni ed i 70enni che abbiamo già convocato per tre volte e non si sono presentati. Mi auguro che ci sia, anche in relazione alla diffusione della variante Delta, una rinnovata sensibilità all’obbligo di vaccinarsi. Noi con santa pazienza richiameremo tutti”. De Luca sottolinea che, ad oggi, “i casi gravi che si sono verificati riguardano o i giovanissimi, o i 60enni e 70enni non vaccinati”.

Infine l’annuncio di un “piano specifico di vaccinazione per la popolazione studentesca” soprattutto in vista dell’apertura dell’anno scolastico che auspica sia “in presenza ma in condizioni di sicurezza”. Un piano che dovrebbe iniziare a fine luglio, per proseguire nella prima e nell’ultima settimana di agosto e poi nella prima quindicina di settembre. Da qui anche un appello ai genitori affinché non ostacolino la campagna di vaccinazione.

Sono 204, in Campania, i casi positivi al Covid su 7.325 tamponi molecolari esaminati. Resta stabile, dunque, l’indice di contagio che ieri era del 2,72% ed oggi è pari al 2,78%.

Secondo i dati dell’Unità di crisi della Regione Campania, nelle ultime 48 ore si è registrato un solo decesso; altri tre decessi si sono verificati in precedenza ma sono stati registrati ieri.
Resta ancora invariato, negli ospedali, il numero dei posti letto occupati nelle terapie intensive (12), mentre calano quelli in degenza (ieri 195 ed oggi 171). (ANSA)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments