“Festa della Vendemmia – E tu vieni a vendemmiare?” è l’iniziativa lanciata da Casa Setaro per condividere la gioia della vendemmia e dei prestigiosi riconoscimenti ottenuti, tra cui il “Best in Show” ricevuto da Decanter, che colloca la cantina produttrice di uno dei 50 migliori vini al mondo: il Fuocoallegro 2019 Piedirosso Vesuvio Doc. Mentre ha assegnato l’alto punteggio di 91 al vino bianco da anfora Aryete 2019 Caprettone Vesuvio Doc.

Un pacchetto di premi a cui brindare: la guida Vinibuoni d’Italia assegna la Corona d’oro alla bollicina Pietrafumante Brut Nature, il primo Dosaggio Zero nato sul Vesuvio e presentato lo scorso febbraio al pubblico. E ancora, il riconoscimento 50TopRosè della guida 50TopItaly al Munazei Rosato 2020, tanti e alti punteggi da James Suckling come per Pietrafumante Brut (91) e poi il riconoscimento Top Wine della guida Slow Wine conquistato dal rosso Don Vincenzo Riserva annata 2017.
Un lungo festeggiamento che parte sabato 25 settembre (ore 18) con “Aspettando la vendemmia”, un aperitivo in vigna per rilassarsi prima del fatidico giorno della raccolta. Calici e tagliere alle luci del tramonto per sentirsi parte di un momento che si rinnova ogni anno. E vivere un’emozionante attesa dei preparativi che daranno vita all’Annata 2021.
Domenica 26 settembre (appuntamento ore 10) sarà possibile diventare vigneron per un giorno e a conoscere meglio la bellezza del territorio vesuviano con la vera “Festa della Vendemmia”. Una giornata non solo dedicata al vino, ma anche all’arte e ai bambini. Durante la giornata si terrà una esclusiva estemporanea di pittura sui vitigni autoctoni vesuviani, intitolata “il Caprettone e il Piedirosso”. Per i più piccoli, è previsto un menù dedicato e momenti di attività con giochi e animazione.
Dopo la colazione del vignaiolo, gli ospiti saranno dotati del “kit di vendemmia”: finita la vestizione con forbici e cappello, si inizierà la raccolta delle uve in compagnia dello staff di Casa Setaro e dell’AIS Vesuvio che narreranno la storia del Vesuvio attraverso un vero e proprio viaggio enoico.
Il momento del “pranzo della vendemmia” è un ritorno alla tradizione, alla memoria di sapori, ricette e di identità nostrane. Ogni pietanza sarà abbinata ai vini DOC biologici prodotti da Casa Setaro. In caso di intolleranze o allergie, è necessario comunicarlo alla prenotazione.
Alla fine del pranzo, si visiterà la cantina scavata nella roccia vulcanica dell’ultima grande Eruzione: la pietra lavica è ottima infatti per la conservazione naturale e l’affinamento del vino. E si conoscerà ogni passaggio dalla pigiatura all’imbottigliamento.
Il dress code consigliato è: abiti e scarpe comode, come da veri vigneron. È possibile taggare le proprie foto/video aggiungendo l’hashtag #CasaSetaro.
Per essere davvero un VIGNAIOLO GREEN, oltre il WINE PASS, assicurati di avere il GREEN PASS: il rispetto della terra diventa anche rispetto per le persone.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments