sommelier2021

NAPOLI – “Dal 5 Febbraio Corsi di Formazione per Sommelier in Costiera Amalfitana. Crescono in termini quantitativi e soprattutto qualitativi i vini campani. Ed attraverso i vini serviti alla clientela internazionale con orgoglio, raccontiamo storie di produttori, territori meravigliosi quali: Costa D’Amalfi, Ischia, Vesuvio, e le aree più note in termini di denominazioni”. Lo ha affermato Nicoletta Gargiulo, Presidente dell’Associazione Italiana Sommelier, alla vigilia dell’inizio dei Corsi di Formazione voluti dal Distretto Turistico della Costiera Amalfitana, in programma la prossima settimana e le cui iscrizioni sono aperte a tutti. Il mercato cresce, le opportunità ci sono e dunque c’è necessità di migliorare le specializzazioni.

“L’Associazione Italiana Sommelier conta oltre 40.000 soci in Italia – ha proseguito Gargiulo – non esiste provincia italiana dove non ci sia una sede dell’Associazione Italiana Sommelier, fondata nel 1965. Ai giovani che si affacciano al nostro settore suggerisco tanto studio, viaggi nelle aree vitate del mondo, degustare vini sempre scevri da compromessi di etichette e produttori, studiare abbinamenti con il cibo armonici e che regalino emozioni”. La Costiera sta lavorando su questo ed ecco che il Distretto Turistico della Costiera Amalfitana ha lanciato un intenso Piano Formativo affinché possano esserci da una parte narratori delle emozioni in più settori turistici del territorio e dall’altra personale sempre più specializzato. Nicoletta Gargiulo, Presidente della sezione campana dell’Associazione Italiana Sommelier è professionista dal 2002 ed ha lavorato in strutture stellate Michelin. Nel 2007 è stata designata come migliore Sommelier d’Italia

“La Campania è una regione meravigliosa da un punto di vista paesaggistico – ha concluso Gargiulo – storico e culturale, offre quindi anche una enogastronomia di cui possiamo essere più che soddisfatti e molte strutture ricercano personale qualificato per prendersi cura del turista che ci viene a visitare, il sommelier esperto è una delle figure professionali più richieste”.

Cresce il turismo in Italia ed anche le stime per il 2020 sono molto positive per un territorio importante come la Costiera Amalfitana. Per questo le imprese della Rete per lo Sviluppo Turistico, braccio operativo del Distretto Turistico, pensano ad investire nella specializzazione delle figure professionali.

Dal 12 Febbraio anche la Holden di Alessandro Baricco – iscrizioni aperte.

Nasce dunque dal sodalizio tra Distretto Turistico della Costiera Amalfitana e Holden un laboratorio davvero innovativo : “Raccontare il territorio”, ben 4 lezioni esclusive che partiranno il 12 Febbraio con personalità del calibro della scrittrice Eleonora Sottili, del docente di cinema e corporate storytelling e produttore cinematografico, Daniele De Cecco sulla Creatività e stupore, mentre Francesco Martino, docente in digital storytelling su “Parole per viaggiare”, metterà a fuoco i fondamenti della comunicazione e della scrittura pubblicitaria, declinandoli nell’ecosistema digitale. Il quarto incontro sarà: “Il racconto dei racconti – la scuola Holden”.

Un grande piano di Formazione Professionale in Costiera Amalfitana con 70 seminari, più di 300 ore di formazione.

La Formazione per un turismo di qualità e dare l’opportunità ai giovani di inserirsi in grandi contesti e realtà internazionali. La Holden dall’12 Febbraio ma sono già tante le iscrizioni ed ancora l’Associazione Italiana Sommelier il 5 e 6 Febbraio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments