NAPOLI – Sembra la scena finale di un classico film di Natale, ma la protagonista è una colomba pasquale, finita “quasi” per caso sulla tavola di una principessa internazionale della musica. Ma è accaduto sul serio.

Galeotta fu l’intervista a Laura Pausini realizzata qualche giorno fa a Napoli, negli studi di Radio Marte: folla di fans in delirio, chiamate e messaggi da ogni dove e tanti regali per la diva di Solarolo in visita promozionale. Tra gli ammiratori presenti in radio, anche un emozionato maestro pasticciere nato e cresciuto nella provincia di Napoli, dove la sua famiglia è considerata una vera istituzione del dolce: Francesco Di Rosa.

Oltre a strapparle un selfie, Francesco, considerato il periodo, omaggia la Pausini di una colomba artigianale appena sfornata che lei accetta con la stessa cortesia con cui si accettano magliette, ritratti, lettere e dediche adoranti dai fans: grandi sorrisi e ringraziamenti per l’affetto. Seppur portati erroneamente a pensare che, una buona parte dei regali che certe personalità ricevono dagli ammiratori in occasione di meet&greet o concerti, vadano persi o quantomeno reindirizzati ad altri, la sorte della colomba Di Rosa, rende giustizia al rispetto che si dovrebbe avere per questi oggetti pieni di amore e di amministrazione.

Il fatto: in una storia Instagram, Laura Pausini in persona, mostra la tavola da pranzo di casa sua, su cui ha probabilmente cenato con la sua famiglia e, da cui, in barba a qualsiasi aspettativa, posta una sincera ed appassionata dedica alla colomba di Francesco, ringraziandolo e scusandosi con i followers per quella che potrebbe sembrare una pubblicità, ma che invece è solo uno spontaneo omaggio ad un prodotto artigianale, vanto della nostra tradizione gastronomica.

L’improvvisa e inaspettata notifica di un tag dalla pagina di Laura Pausini in persona (oltre 4 milioni di followers all’attivo), lascia incredulo Francesco che, inizialmente, pensa ingenuamente ad un gruppo di fans, per poi realizzare e restare bloccato per una buona mezz’ora, incapace di reagire. La Pausini apprezza, elogia la morbidezza, e poi farcisce la sua fetta con la crema gianduia (Edencream, artigianalissima anch’essa) della sac à poche a corredo. Addirittura mette il “segui” al profilo della pasticceria, ed un veloce scambio di messaggi tra loro, strappa promesse reciproche di spedizioni periodiche e visite private negli store.

È sincera Laura, si capisce dalla spontaneità che la contraddistingue, come sinceri sono gli ingredienti e la passione di tutta la produzione Di Rosa. Una caparbietà che ha fatto breccia anche nei lontani palati emiliano-romagnoli di Casa Pausini. Per la famiglia Di Rosa di Giugliano in Campania (Na), questa sarà davvero una Pasqua più dolce. Ed infine, un messaggio per i fans della Pausini: potete stare a pensiero tranquillo perchè, non sappiamo se a Milano, a Malibù o a Solarolo, ma i loro regali per Laura, sono certamente con lei.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments