NAPOLI – Un presepe per il Cardinale Crescenzio Sepe, segno del riscatto di tanti giovani che lottano ogni giorno contro le dipendenze. A realizzare e donare l’opera sono stati i giovani della Comunità per la riabilitazione dalle dipendenze Il Camino, di Vico Equense, comunità che da più di un ventennio lavora sul territorio per restituire una vita a chi ha ormai perso la speranza.

Quest’anno l’arte presenile è entrata a far parte del percorso di recupero, una strada in più per uscire dalla dipendenza. Nei mesi che hanno preceduto le festività è stato attivato un laboratorio artistico d’eccezione. A guidare gli ospiti e ad insegnare loro come fare per creare questi splendidi presepi è stato il maestro d’arte Claudio Coppola, assieme all’operatrice responsabile dei laboratori di falegnameria e ceramica Carmela Coppola. Il Centro è guidato dal dottor Pietro Falco (psicologo e psicoterapeuta che dirige la struttura) e si avvale della collaborazione di Aldo Ivano Iezza e Giorgio Triano (psicologi e psicoterapeuti), Giovanna Rapicano (laureata in scienze dell’educazione), Rita Angelica Iacopucci (assistente sociale), Luigi De Gregorio (animatore sociale), Gaetano Malafronte (psichiatra), Carmela Coppola (operatore di comunità) e gli operatori Francesco Apicella, Antonio Astorini e Franco Architravo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments