Planetario3d-citta-della-scienza-1024x576

NAPOLI – Dal lungomare di Coroglio al cosmo stellato il passo è breve, grazie al nuovo Planetarium 3D inaugurato a Città della Scienza.Apre a Città della scienza, a Napoli,  il più grande planetario 3d d’Italia.

Ha un diametro di 20 metri, 120 posti a sedere e una delle più avanzate tecnologie al mondo. La macchina di ultima generazione e la speciale collocazione della cupola garantiscono un effetto di completo coinvolgimento dello spettatore, complice un’acustica che garantisce un’atmosfera avvolgente.Il Planetario propone spettacoli e filmati, sia live che registrati, con cui ci si potrà immergere in un cielo notturno, scoprire le stelle dalle teorie degli antichi astronomi Greci fino ai grandi telescopi odierni, sapere come proteggere i cieli stellati dall’inquinamento luminoso, ripercorrere le missioni sulla luna, seguire i viaggi di sonde e navicelle spaziali che hanno esplorato al nostro il Sistema Solare, o ancora esplorare la materia oscura per comprendere perché l’Universo è come ci appare, da dove veniamo, e come si è evoluto in miliardi di anni. Ma la struttura funzionerà anche come cinema 3D, con film in cui si potrà viaggiare nella storia dei popoli antichi e moderni e scoprire le meraviglie della natura, dell’archeologia e della storia.L’impianto, il più grande e avanzato d’Italia, permette agli spettatori un totale coinvolgimento grazie alle più avanzate tecnologie al mondo. Venti metri di diametro e 120 posti a sedere con la fruizione di video live e registrati che porteranno alla scoperta dell’Universo nella sua forma ma anche nelle sue ricerche storiche dalle prime scoperte degli astronomi dei tempi antichi fino agli oderni telescopi in orbita nello spazio.Abbiamo ascoltato Marco Cosmacini, amministratore di Skypoint che ha curato la struttura, e Luigi Amodio, direttore dello Science Center.

{youtube}__VjT6MOotM{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments