” Napoli è per il suo cosmopolitismo e la sua vivacità molto vicina a Tel Aviv: due gioielli che si affacciano sul mare condividendo tradizioni e cultura” ha dichiarato Kalanit Goren Perry, direttrice dell’Ufficio Nazionale israeliano del Turismo.
Napoli e Tel Aviv.

Davvero sempre più vicine: per tradizione, cultura, per lo splendore della natura e per il fascino della storia che lambisce le due città.

“Tel Aviv è la città che non dorme mai, patria indiscussa della movida del mediterraneo che trova in Napoli una straordinaria gemella. Questa sera abbiamo voluto regalare un momento indimenticabile in una cornice da sogno, qui a Napoli, trasferendo l’atmosfera del mare e della spiaggia di Tel Aviv” ha dichiarato Kalanit Goren Perry direttrice dell’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo.

Anche la storia avvicina nello specifico Napoli ad Israele: basta pensare che nel golfo di Napoli sbarcò San Paolo dopo il suo naufragio partito da Cesarea e Roberto d’Angiò, re di Napoli, rappresenta una figura importante nella relazione con il mondo francescano limitatamente al Cenacolo di Gerusalemme.

L’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo ha poi potuto comunicare importanti novità, come la riapertura dal 19 settembre del turismo di gruppo e il prossimo riconoscimento del Green Pass, strumento importantissimo per consentire un agevole ingresso ai turisti individuali. La direttrice Kalanit ha poi raccontanto della prossima apertura di importanti sezioni del nuovissimo Terra Sancta Musuem di Gerusalemme, della realizzazione, pre la prima volta in Israele, e nello specifico ad Eilat, della finale del concorso di Miss Universo, fino al racconto di eventi come il prossimo Festival dello Yoga o la Maratona di Gerusalemme o l’appuntamento con il design attraverso l’ Open House di Gerusalemme

Simone Ghelfi Chief Marketing Officer di Oltremare Gruppo Caleidoscopio e Pietro de Arena, direttore Marketing dell’Ufficio Nazionale israeliano del Turismo, hanno poi intrattenuto gli ospiti in un ping pong emozionante scandendo tutte gli appuntamenti della serata, riuscendo a trasferire le emozioni di una serata a Tel Aviv per poi introdurre i due partner di eccezione, easyJet e Wizzair, che hanno così presentato le nuove rotazioni da Napoli.

easyJet, che ha riaperto le rotazioni da Napoli verso Tel Aviv lo scorso 11 settembre, ha affidato a Valentina Pedrazzi, Marketing Manager Italy and Spain di easyJet, la presentazione del rilancio dei voli verso Israele – dall’Aeroporto Internazionale di Napoli, oltre che da Milano Malpensa – sottolineando l’importanza di questa eccezionale collaborazione con il Paese.

La parola è poi passata a Wizzair che ha affidato la presentazione a Pauline Gosk corporate communications manager. Anche Wizzair ha sottolineato l’importanza strategica del mercato italiano e di come Tel Aviv sia sempre più vicina all’Italia grazie ai collegamenti che la compagnia sta realizzando da Milano, Bari, Napoli, Catania e Roma.

Un raffinato intrattanimento musicale ha poi concluso la presentazione lasciando liberi gli ospiti di approfondire i contenuti della Tel Aviv che andranno a scoprire sentendola sempre più vicina e preparandosi a partire grazie all’offerta presentata dal CEO di Oltremare di Caleidoscopio Group Stefano Uva.
Infine una sorpresa inaspettata: una settimana messa in palio da OTA Viaggi nella persona di Massimo Diana per una delle agenzie di Caleidoscopio che nei prossimi 5 mesi realizzeranno la miglior performace su Israele. un soggiorno di una settimana per due persone in un resort gestito dal Tour Operator.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments