NOLA – Musica, intrattenimento e momenti riservati ai bambini per la festività Patronale di San Felice, Vescovo e Martire. Il comune di Nola vara il programma di eventi che da giovedì 12 a lunedì 15 novembre animerà la città.

Le iniziative, promosse dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gaetano Minieri ed organizzate dall’assessorato alla cultura retto da Ferdinando Giampietro, affiancheranno, come da tradizione, i momenti di religiosità che da sempre caratterizzano la ricorrenza coniugando fede e folklore.

In cartellone un “omaggio ad Astor Piazzolla” con l’orchestra “Mediterranè” diretta dal Maestro Angelo Caldarelli in programma alle ore 19.00 di domenica 14 novembre nella chiesa di San Biagio. E sempre la musica accompagnerà anche il 15 novembre, con il saluto al Santo della banda musicale per le vie della centro storico.

Una giornata quella del 15 dedicata interamente ai bambini con giochi ed animazione in piazza Duomo dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00

Il tutto in uno scenario di festa esaltato dalle tradizionali luminarie che faranno da cornice agli eventi.

Un cartellone arricchito anche dalle iniziative delle associazioni cittadine che, puntuali, non hanno fatto mancare il loro contributo.

È il caso dell’associazione “Gli Innamorati della Festa” promotrice della XVIII edizione del “Premio Felix” in scena alle 18.30 di giovedì 12 novembre presso il museo storico archeologico di Nola; della locale Pro Loco che, come ogni anno, non farà mancare la tradizionale sagra del tutero e dell’ombrello presso la sede di corso Tommaso Vitale che accoglierà anche eventi musicali e di intrattenimento per i più piccoli; l’associazione Amiamola che alle ore 16 di sabato 13 presenterà al pubblico presso la Curia Vescovile il restauro della seicentesca scultura lignea dell’Assunta. E poi ancora le visite guidate a cura dell’associazione Meridies ed il cineforum promosso dall’associazione “Contea Nolana” presso il convento di Santo Spirito.

“Una festa vissuta all’insegna della tradizione che non rinuncia al bello delle attività rendendo speciale l’atmosfera durante i giorni del Santo – spiega l’assessore Ferdinando Giampietro – conserviamo la nostra storia e le nostre tradizioni grazie anche alle associazioni cittadine con le quali è in corso da sempre un costruttivo dialogo per garantire una programmazione qualificata”.

“Stiamo ripartendo, la città si sta risollevando e vogliamo offrire iniziative alla cittadinanza – aggiunge il sindaco Gaetano Minieri – è solo un nuovo piccolo tassello verso la pianificazione di una programmazione culturale che animerà la città di Nola anche nei prossimi mesi”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments