amalfi

AMALFI – “Per tutelare nel modo migliore le destinazioni turistiche, in modo particolare quelle più prestigiose, si deve pensare ad una destagionalizzazione del turismo che è strategico per la crescita di tutto il territorio nazionale e soprattutto della Costiera Amalfitana. E’ indispensabile continuare a puntare ad una più incisiva destagionalizzazione sui flussi turistici soprattutto sulla media e bassa stagione”. Lo ha affermato Mario De Iuliis, Consigliere Nazionale della Proloco ed esponente di spicco della stessa associazione anche in Costiera Amalfitana.

“Flussi turistici – ha proseguito De Iuliis – per favorire ad esempio il turismo senior, il turismo enogastronomico che è un altro segmento in forte ascesa ed uno dei più dinamici. E’ importante proporre attività innovative come ad esempio esperienze enogastronomiche nei ristoranti, viste, guidate a cantine ed aziende agricole. Ovviamente in Costiera lo si stava facendo già prima del Covid ma ora più di prima è questa la strada accompagnata anche dalla sostenibilità ambientale. Il tutto serve per fidelizzare tale clientela e rendere questi turisti più inclini a ritornare oltre ad invogliarli a raccontare e raccomandare le destinazioni in cui sono stati ospitati. Serve naturalmente creare ed implementare maggiori sinergie e fare rete per poter contribuire a rendere ancora più appetibile il nostro territorio e far conoscere il meglio del nostro ambiente, i nostri splendidi prodotti tipici, le nostre bellezze artistiche, la nostra millenaria cultura”.

Anche un film sulla Costiera Amalfitana ed in particolare su siti fortemente simbolici come la Villa Romana di Minori. Lo spettacolo “Drama De Antiqvis” potrebbe diventare itinerante con rappresentazione in vari teatri italiani e non solo.

“Come era la Villa Romana di Minori risalente al I secolo d.C.? Abbiamo cercato di farla rivivere nell’ultima edizione di Gustaminori che si è svolta a Settembre nella Città del Gusto. Un’edizione che abbiamo voluto chiamare “Drama De Antiqvis” e che grazie ad un cast di altissimo profilo professionale tra ballerini – ha dichiarato Gerardo Buonocore, Direttore Artistico di Gustaminori – voci, musiche e regia, ma anche scenografi, ha raccontato gli ambienti ed i personaggi di allora. Ecco noi dobbiamo condurre i turisti alla scoperta delle novità provenienti dalla Costiera Amalfitana. Per questo motivo stiamo lavorando a due progetti ambiziosi: far diventare itinerante nei teatri italiani ed esteri il nostro musical di successo, che ha richiamato migliaia di persone e attraverso il quale potremmo raccontare nel mondo la Costiera Amalfitana e ad un film sulla Costiera Amalfitana ma esattamente su “Drama De Antiqvis”. Partiremo dal racconto del dietro le quinte di questo evento non solo per raccontare quei volti e persone ma ci allargheremo al racconto del loro vissuto in Costiera Amalfitana. Nelle intenzioni c’è anche la presentazione alla Stampa Internazionale appena la pandemia lo permetterà. Una produzione cinematografica aperta al mercato televisivo estero”.

Dunque destagionalizzazione e sostenibilità.

“Sulla linea anche del Distretto Turistico della Costa D’Amalfi che sta facendo davvero un ottimo lavoro di rete sul territorio – ha affermato Andrea Reale, sindaco di Minori, la Città del Gusto – stiamo lavorando già ad un’attività di destagionalizzazione della Costiera. La mia Amministrazione ha già iniziato a farlo puntando molto su Gustaminori kermesse che quest’anno ha avuto servizi su tg nazionali della Rai ma anche di network internazionali importanti. Persino Al Arabya Channel e Kuwait Tv hanno dato ampia visibilità a Minori e a Gustaminori con mini speciali di successo. Questa è la strada giusta. Dobbiamo lavorare già da adesso non solo alla ripresa immediata post – covid ma soprattutto ad una strategia importante che sia in grado di distribuire il flusso turistico anche nei mesi autunnali e natalizi”.

Puntare sulla cultura e non solo sulle bellezze naturali.

“La svolta può venire dalla cultura – ha dichiarato Antonio Porpora, Direttore Organizzativo di Gustaminori – e dunque intensificando la valorizzazione mediatica di eventi anche culturali. Ad esempio nel 2019, Gustaminori nel fine Agosto ha dato la possibilità ai giornalisti italiani e stranieri di vivere in anteprima la tradizione del Natale minorese. Eravamo a fine Agosto ma creammo l’atmosfera natalizia, mettendo in campo tutte le tradizioni del Natale, dunque extra stagione balneare. Quest’anno sia in Luglio che in Agosto abbiamo organizzato importanti anteprime, portando un’atmosfera salottiera con la presentazione di libri in piazza e con la partecipazione di importanti giornalisti come Gigi Marzullo, Bruno Vespa, Agnese Pini e non solo. Poi in Settembre l’edizione annuale di Gustaminori con “Drama De Antiqvis” spettacolo di 40 minuti con la tecnologia del videomapping in tre D grazie alla quale abbiamo fatto rivivere, con la contemporaneità delle scene dal vivo, l’atmosfera di 2000 anni fa. Stiamo già lavorando alla prossima edizione, al venticinquennale di GUSTAMINORI”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments