NAPOLI – Fondazione ANT si prepara a celebrare le prossime festività ancora una volta nel segno del bene comune, della condivisione e della solidarietà vera per chi soffre.

Fino a metà aprile, i volontari ANT tornano nelle piazze di tante parti d’Italia con dolci uova di cioccolato al latte o fondenti, tradizionali colombe e altre dolcezze per sostenere il lavoro delle tante équipe di medici, infermieri e psicologi che ogni giorno portano assistenza, cure e supporto a 3.000 persone malate di tumore in 11 regioni.

I Regali di Pasqua ANT saranno disponibili nelle postazioni di piazza e nel Charity Point ANT di Caserta (tutti gli aggiornamenti sulle piazze sul sito ant.it), ma potranno essere ordinate anche online sul nuovo sito Regali Solidali con consegna a domicilio compresa. Sarà possibile ordinare i doni solidali e farli recapitare ai propri cari che vivono in altre zone ove ANT è presente: sarà un’occasione per stare insieme, anche se lontani, e celebrare le Feste nel segno della solidarietà.

Infine, come già l’anno passato, torna l’iniziativa dell’Uovo Sospeso mutuata dalla tradizione partenopea del caffè sospeso: approfittando delle festività Pasquali, Fondazione ANT offre l’opportunità di moltiplicare la solidarietà con un unico gesto, buono sotto molti punti di vista. Specialmente in tempi critici come questi, la gioia più grande viene dalla condivisione di piccoli ma significativi e concreti momenti di vicinanza. Con un’offerta minima di 15 euro sarà infatti possibile donare un uovo di cioccolato da 500 gr. al latte o fondente a realtà solidali del territorio a scelta del donatore o suggerite dalla Fondazione, e contemporaneamente contribuire a sostenere l’assistenza medico-specialistica ANT ai malati di tumore. In Campania le uova donate andranno ai bambini ucraini rifugiati, con la collaborazione del Pio Monte della Misericordia e associazione Ucraina Onlus.

“ANT ha affrontato gli sconvolgimenti di questi ultimi due anni con passione e determinazione grazie a solidi valori di base e a un’organizzazione fortemente strutturata – racconta Raffaella Pannuti, presidente di Fondazione ANT – La nostra priorità è poter continuare a garantire un servizio indispensabile per tantissimi cittadini che soffrono ma anche metterci al servizio delle istituzioni per far avere cure e assistenza alle persone che stanno arrivando dall’Ucraina. Vogliamo fare rete con i donatori e moltiplicare, ancora una volta, la solidarietà, così come ci ha insegnato il nostro fondatore, prof. Franco Pannuti: “L’Uomo c’è, la solidarietà c’è. L’amore e la fiducia non muoiono”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments