NAPOLI – Venerdì, 17 novembre, presso l’Università Giustino Fortunato di Benevento si è tenuta la discussione finale delle tesi del Master e del Corso di Perfezionamento in tema di tutela dei minori promossi dall’Università Giustino Fortunato e dal Dipartimento di Diritto canonico della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale – sezione San Tommaso di Napoli.

«La finalità dei percorsi formativi – spiegano i Direttori prof. Paolo Palumbo e prof. Antonio Foderaro – è stata quella di contribuire all’alta qualificazione dei professionisti che andranno ad operare o operano nell’ambito della tutela del minore. L’aspetto interdisciplinare dei percorsi formativi ha garantito l’acquisizione di competenze che hanno permesso di affrontare e analizzare le tematiche trasversalmente anche con l’obiettivo di elaborare strategie operative specifiche in grado di garantire metodi e strumenti utili sia per prevenire sia per sostenere il minore in situazioni di pregiudizio, di maltrattamento-abuso, di rischio psicosociale e di disfunzioni-danni familiari ed economici».

Il Master ha puntato, grazie alle competenze di un qualificato team di docenti ed esperti, a formare professionisti in grado di operare efficacemente nel delicato contesto dei diritti, della tutela e del benessere del minore, progettando e realizzando interventi idonei a garantire e a tutelare i diritti evolutivi, sociali, psicologici e giuridici dei minori, ad aggiornare le conoscenze e competenze dei professionisti del settore che operano a vari livelli nei contesti di disfunzione familiare (conflitto, maltrattamento, fisico e psicologico) e/o di compromissione nella socializzazione con i pari (vittimizzazione, stigmatizzazione, pregiudizi etnici e di genere), nonché a fornire gli strumenti necessari a sviluppare efficaci interventi riparativi, sia di matrice giuridico-economica che psicologica ed educativa.

I primi candidati che hanno discusso la tesi finale hanno affrontato tematiche di grande interesse: il diritto all’immagine, la tutela dei figli di madri detenute, la vulnerabilità del minore vittima di abuso, l’educazione emotiva, il ruolo dei servizi sociali, la normativa vaticana e canonica in tema di prevenzione all’abuso sui minori, le implicazioni della sindrome di Munchausen, il diritto alle origini, le conseguenze psicologiche dell’abuso…

I percorsi formativi accademici sono stati avviati nello scorso anno accademico e sono il frutto di un lavoro di studio, ricerca, formazione e divulgazione che l’Università Giustino Fortunato ed il Dipartimento di Diritto canonico della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale portano ormai avanti da 3 anni e che ha visto la realizzazione di un progetto di ricerca, di più giornate di studio dedicate al tema, di un percorso formativo di base partecipato da oltre 800 persone e dalla pubblicazione del volume a cura di P. Palumbo e A. Foderaro “Diritti e tutela dei minori: profili interdisciplinari” (Editoriale scientifica, 2022).

A breve partirà la II edizione dei percorsi formativi del Master e del Corso di perfezionamento e sono in cantiere altre iniziative specifiche per sensibilizzare, in rete con tante agenzie educative e formative, la necessità di maturare in tutti i contesti una cultura della cura e della prevenzione per tutti i minori.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments