La Campania maglia nera per l’obesità infantile (VIDEO)

0

NAPOLI – La Campania maglia nera per l’obesità soprattutto quella infantile. Se ne è discusso a Napoli a margine di “Opera: scoprENDO, cibENDO, nutrENDO” la tre giorni organizzata all’hotel Santa Lucia dalla professoressa Annamaria Colao.

Un tema che assume ancor più grande rilevanza oggi in tempo di pandemia e per il quale è necessario promuovere una sempre più attenta cultura della prevenzione attraverso corretti stili di vita.

L’obesità, in particolare quella viscerale, è caratterizzata da uno stato di infiammazione cronica di basso grado che è tra le principali responsabili dell’aumento incontrollato delle malattie croniche non trasmissibili.

Ecco perché la comunità scientifica sta cercando di inserire l’obesità tra le patologia presenti nei LEA come spiega il professor Andrea Lenzi.

Durante la pandemia sono stati svolti studi su come l’obesità potesse essere una patologia che potenziava gli effetti nefasti del Covid.

Cosa che è stata verificata anche nel Long Covid come spiega la dottoressa Chiara Graziadio

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments