NAPOLI – “Alcuni cittadini ci hanno segnalato, anche con rammarico, che non hanno avuto, negli ospedali della Campania, la possibilità di donare sangue.

Ci siamo informati, ebbene: la Campania è stata la regione che ha raccolto più sangue di tutti in Italia.

In pochi giorni sono state racimolate 5290unità, come sottolineato dalla rete di trasfusione regionale. Un risultato straordinario ottenuto grazie al gran cuore del nostro popolo che da essere unito e solidale in un momento difficile come questo.

Il sangue donato, per il momento, copre abbondantemente le scorte necessarie ai pazienti dei nostri ospedali, soprattutto talassemici e oncologici.

E sono più che sufficiente anche considerando che, al momento, tante attività dei nosocomi sono ferme.

Il sangue dura 42 giorni, sarebbe inopportuno raccoglierlo ora.

Questo è il momento di programmare seriamente i prossimi mesi”. Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e membro della Commissione Sanità.

“In questa fase è assolutamente necessario programmare e pensare al futuro, quando le attività quotidiane degli ospedali riprenderanno a pieno regime ed avremo bisogno di tanto sangue per permettere alle persone di operarsi.

In questa fase i donatori quindi devono recarsi solo su prenotazione per evitare assembramenti e soprattutto per calibrare la raccolta in base al consumo – ha dichiarato Michele Vacca, Direttore centro regionale sangue della Regione Campania e primario del centro trasfusioni del Cardarelli.

Oggi serve donare i propri recapiti, così da darci la possibilità di contattare i donatori.

Ovviamente sarà garantita la massima privacy. Stiamo inoltre studiando nuovi metodi online per dare la possibilità ai cittadini di accedere autonomamente alle piattaforme e prenotarsi direttamente”.

Emergenza sangue, donatori accorrono negli ospedali di Napoli

Da questa emergenza ne possiamo uscire migliori. In un ospedale di Napoli medici e donatori di sangue cantano e condividono la ricchezza dell'essere utili agli altri.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Sabato 14 marzo 2020

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments