NAPOLI – “Diritto alla Prevenzione” fa tappa in Campania. La prima unità mobile di prevenzione odontoiatrica sosterà a Napoli, con l’obiettivo di dare alle categorie più fragili della popolazione la possibilità di ricevere controlli e cure odontoiatriche di base, favorendo così la prevenzione, la corretta routine di igiene dentale e intervenendo per evitare numerose patologie del cavo orale, favorendo il benessere generale delle persone.

Nato dalla volontà e dalla collaborazione tra Croce Rossa ItalianaFondazione ANDI ETSMentadent e alcuni Rotary Club del Distretto 2041 (Distretto metropolitano della Città di Milano), il progetto “Diritto alla Prevenzione” prevede l’erogazione di numerosi interventi e servizi che si realizzeranno all’interno dell’unità mobile, cuore pulsante dell’iniziativa. Tra gli altri: screening sanitari odontoiatrici, assistenza essenziale e promozione della salute orale.

“Siamo felici di aderire al progetto ‘Diritto alla prevenzione’ e di ospitare a Napoli la clinica odontoiatrica. Si tratta di una iniziativa a supporto delle fasce più fragili della popolazione che pone l’accento, oltre che sulla prevenzione, anche sul tema dall’accesso alle cure. La rete che si è costituita attorno a questa iniziativa ci permetterà di coniugare al meglio l’intervento sanitario e quello sociale, che sono da sempre linee cardine dell’azione della Croce Rossa Italiana sui territori, attraverso l’impegno di Volontarie e Volontari della CRI”, dichiara Paolo Monorchio, Presidente della Croce Rossa di Napoli.

In un Paese che conta oltre 3 milioni di cittadini interessati da forme di fragilità[1]“Diritto alla Prevenzione” vuole dunque raggiungere in primis anziani, bambini, persone senza fissa dimora e persone con altre fragilità che spesso non accedono a controlli e cure odontoiatriche di base per mancanza di mezzi o di disponibilità economica.

Grazie al supporto dei medici odontoiatri volontari di ANDI Napoli e del prezioso lavoro di tutta la squadra del Presidente di ANDI Napoli, Luigi Russo, contiamo di poter raggiungere molte persone. Gli interventi che verranno fatti all’interno dell’unità mobile saranno di vario tipo e tutti mirati a ridurre le disuguaglianze in termini di accesso a prevenzione e cure. Il nostro impegno come Fondazione ANDI ETS è infatti costantemente focalizzato su quella che noi chiamiamo ‘odontoiatria solidale’ dedicata alle persone appartenenti a categorie vulnerabili e fragili – spiega Evangelista Giovanni Mancini, Presidente Fondazione ANDI ETS È per questo che siamo particolarmente orgogliosi di essere parte di questo progetto che siamo certi potrà contribuire a migliorare lo stato di salute di tante persone e a diffondere la cultura della prevenzione”.

L’unità mobile – che sarà operativa dal lunedì al venerdì dalle ore 9:30 alle ore 15:30 – stazionerà presso Corso San Giovanni a Teduccio n° 45, nei pressi della sede del Comitato CRI di Napoli. Le prenotazioni possono essere effettuate di persona dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17 presso l’INFO Point del Comitato, sito al piano terra dell’edificio, via mail all’indirizzo napoli@cri.it oppure telefonicamente chiamando lo 0812286800.

L’Info point prenderà in carico tutte le richieste verificando lo stato di indigenza dichiarato.

Fondamentale sarà il ruolo del Rotary che potrà contare sulla solida rete dei suoi volontari come sempre impegnati in azioni umanitarie e di servizio capillare sul territorio.

Il Rotary, associazione di imprenditori e professionisti presente in tutto il mondo, ha come sua missione principale la promozione e realizzazione di progetti sociali e solidali che hanno una incidenza significativa e tangibile su tutta la popolazione locale – spiega il referente nazionale del progetto per il Rotary, Avv. Tommaso Raschellà –. La clinica mobile permette di realizzare un progetto itinerante, che coinvolgerà diverse città italiane a partire da Napoli, dove i rotariani odontoiatri parteciperanno attivamente mettendo al servizio del progetto la propria professionalità, occupandosi della gestione dei pazienti sia in termini di accoglienza sia in termini di cura. In tal senso si ringrazia il distretto 2101, nella persona del governatore Ugo Oliviero, e l’opera preziosa del Prof. Luca Ramaglia (Rotary Club Napoli) che ha reclutato tra le file dei rotariani gli odontoiatri che presteranno volontariamente e gratuitamente la loro opera professionale”.

Con la partecipazione al progetto “Diritto alla Prevenzione” si rafforza ulteriormente l’impegno di Mentadent a favore di una cultura “olistica” della prevenzione.

Siamo fermamente convinti che la salute orale sia propedeutica al benessere della persona a 360° e per questo, da oltre 40 anni con il Mese della Prevenzione Dentale Mentadent e altre iniziative, ci impegniamo per sensibilizzare le persone e favorire il loro accesso alla prevenzione, invitandole a effettuare controlli periodici dal dentista. Con questa iniziativa vogliamo andare oltre. Vogliamo contribuire attivamente nel portare la prevenzione sul territorio, rendendola accessibile al maggior numero di persone – conclude Ugo De Giovanni, Personal Care Italy & Europe Oral Care Marketing Lead, Unilever –. Siamo contenti di condividere questo impegno con i nostri partner: ANDI, Fondazione ANDI ETS, Croce Rossa Italiana e Rotary.  Solo grazie all’impegno congiunto, all’esperienza messa a disposizione e alla comunanza di valori che ci lega, è stato possibile realizzare un progetto così ambizioso e di tale impatto sociale”. 

Per ulteriori informazioni: www.dirittoallaprevenzione.it

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments