NAPOLI –  Il Commissario Straordinario per Bagnoli, Gaetano Manfredi, ha sottoscritto con Invitalia, Terna Rete Italia ed E-Distribuzione, l’Accordo che dà il via alla realizzazione degli interventi per l’alimentazione elettrica dell’area di Bagnoli.

La firma dell’Accordo di Elettrificazione del Sito di Interesse Nazionale (SIN) di Bagnoli-Coroglio rappresenta un ulteriore passo in avanti nella realizzazione del Programma di Risanamento Ambientale e di Rigenerazione Urbana dell’ex Italsider di Bagnoli (PRARU).

L’Accordo prevede la realizzazione delle opere di elettrificazione, tra cui una nuova cabina primaria e relativi raccordi alla Rete di Trasmissione Nazionale, indispensabili in quanto ad oggi l’intera area ne risulta sprovvista. Tali opere risultano determinanti nel favorire lo sviluppo dell’area e sono un fattore abilitante all’insediamento di nuove attività previste dal Programma di Rigenerazione, anche nell’ambito di una più ampia visione strategica di transizione energetica e sviluppo delle Comunità Energetiche.

Per tale motivo si sono svolti numerosi incontri tecnici tra Invitalia, Terna ed E-Distribuzione in qualità rispettivamente di soggetto attuatore, gestore della rete elettrica di trasmissione nazionale e responsabile della distribuzione dell’energia elettrica nell’area in oggetto.

Tali incontri hanno permesso una prima condivisione delle informazioni, l’individuazione delle più idonee soluzioni tecniche relative al Piano Energia, e la stesura dell’Accordo di Elettrificazione, la cui sottoscrizione pone le basi per dotare il programma di rigenerazione di Bagnoli del necessario approvvigionamento energetico.

A partire da oggi, i team tecnici saranno al lavoro attraverso un Tavolo Tecnico permanente per coordinare le attività di progettazione, esecuzione e collaudo di queste opere strategiche per lo sviluppo dell’intera area.

«Questo Accordo di Elettrificazione – ha affermato il Commissario Straordinario, Gaetano Manfredi – rappresenta un elemento fondamentale per il presente e il futuro di Bagnoli. Con queste opere, stiamo aprendo la strada a innovazione e sostenibilità. La nuova cabina primaria e le altre infrastrutture elettriche previste non rappresentano solo una struttura fisica, ma il simbolo di una Bagnoli rinnovata: segniamo l’avvio di una fase in cui la rigenerazione urbana e la transizione energetica si fondono, delineando un modello di sviluppo che mira all’eccellenza ambientale, energetica ed economica. La nuova Bagnoli è un esempio di come la collaborazione interistituzionale possa dare vita a progetti di portata storica”.

La firma di questo accordo – ha commentato l’Ad di Terna Rete Italia, Pier Francesco Zanuzzi – è un esempio virtuoso di collaborazione e sinergia tra tutti i soggetti coinvolti e rappresenta una importante occasione di sviluppo per l’area di Bagnoli. Per Terna è la conferma dell’impegno quotidiano nella realizzazione di infrastrutture elettriche utili alla crescita del territorio. Grazie agli interventi previsti, infatti, sarà possibile rendere la rete elettrica dell’area più efficiente e adeguata al fabbisogno energetico previsto nei prossimi anni e in grado di accompagnare in modo sostenibile la transizione energetica in corso.

“Sottoscrivere questo accordo ci permette di consolidare il nostro ruolo a servizio della collettività attraverso una sinergia strategica con il territorio, creando di fatto un modello efficace di collaborazione tra istituzioni e operatori di sistema – Vincenzo Ranieri, Amministratore Delegato di E-Distribuzione – Il nostro intervento nell’area di Bagnoli rappresenta un’azione cardine per lo sviluppo dell’infrastruttura elettrica a beneficio della città e dei suoi abitanti. Il nostro piano di investimenti nel triennio 2024-2026, che anche grazie al PNRR è il più ambizioso nella storia dell’elettrificazione d’Italia, vede il territorio di Napoli al centro dello sviluppo della rete di E-Distribuzione. L’accordo sottoscritto oggi accelera il processo di innovazione e potenziamento dell’infrastruttura che rappresenta il principale fattore abilitante per una transizione energetica equa e giusta”.

“Questo accordo è un passo necessario per consentire la piena realizzazione del Progetto Bagnoli e favorire lo sviluppo e l’insediamento delle nuove Comunità Energetiche Rinnovabili – ha commentato il responsabile Investimenti Pubblici di Invitalia, Giovanni Portaluri – Invitalia, anche in questa occasione, conferma il suo impegno in qualità di soggetto attuatore del Programma di bonifica e rilancio dell’area. L’efficace collaborazione attivata con la struttura del Commissario, E-Distribuzione e Terna Rete Italia per l’adeguamento delle infrastrutture e reti energetiche è un tassello indispensabile per garantire la piena fruibilità dell’area di Bagnoli”.

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments