ROMA – Fumata bianca dalla riunione romana tra i sindaci dei comuni dei Campi Flegrei e il ministro Musumeci a Palazzo Chigi.

Secondo quanto trapela arriveranno aiuti economici pubblici anche per l’edilizia privata per i Comuni ricadenti nella zona rossa a rischio bradisismo.

la richiesta del sindaco di Napoli Manfredi e dei sindaci di Pozzuoli e Bacoli Manzoni e Della ragione è stata chiara. Per mettere in sicurezza il territorio servono circa 700milioni di euro, cifra che però non comprende ai danni all’edilizia privata che saranno quantificati in seguito.

“Bisogna andare con celerità – sottolinea il primo cittadino napoletano – completando tutte le valutazioni. Occorre continuare con il percorso del decreto sui Campi Flegrei, con investimenti per il patrimonio e finanziamenti per le strutture private. Quello di oggi è stato un incontro molto importante anche per pianificare il futuro” conclude Manfredi.

IL SINDACO DI POZZUOLI

Nessuna passerella, siamo stati a Roma per portare ancora una volta all’attenzione nazionale la voce e le esigenze dei cittadini di Pozzuoli e soprattutto chiedere, per i cittadini che in questi giorni vivono momenti di grande apprensione sostegni concreti da mettere subito in atto. Siamo venuti per difendere la nostra Terra, chiedere aiuti immediati, concreti, forti, che possano alleviare le sofferenze di chi oggi si trova lontano da casa. Allo stesso tempo siamo stati a Roma per far capire che noi amiamo questa Terra, ma come accade in altri luoghi della nostra splendida penisola, non intendiamo abbandonarla e per chi ha scelto di viverci, occorre un sostegno forte che vada nella direzione della consapevolezza di vivere in un luogo stupendo, unico al mondo. Al Ministro abbiamo portato un report con tutte le criticità riscontrate dopo la scossa di 4.4. Abbiamo chiesto di intensificare tutte le attività del decreto legge sui Campi Flegrei, soprattutto per quanto riguarda le analisi di vulnerabilità. Abbiamo riscontrato la disponibilità ad aumentare le risorse per tutti gli interventi sul patrimonio pubblico dando priorità a Scuole e infrastrutture. Abbiamo ribadito la necessità nel conferire risorse finanziarie per l’adeguamento del patrimonio edificato privato che dovesse risultare, dopo le verifiche, con un grado di vulnerabilità alto. Il Ministro ha assicurato la sua piena disponibilità su quest’ultima esigenza, anche perché se mettiamo in campo le verifiche, poi occorre agire. Il Governo ha mostrato la volontà di intervenire in tempi brevissimi. Non possiamo più aspettare.

SINDACO DI BACOLI

È un’importante giornata. Abbiamo appena terminato l’incontro a Palazzo Chigi. I Campi Flegrei hanno portato sul tavolo del Governo tutto quanto necessario per affrontare la gestione del bradisismo. Abbiamo portato la vostra voce. I Campi Flegrei resistono. Sono state accolte molte delle nostre proposte. Adesso non molliamo. Resistiamo qui. Nella nostra terra. Siamo flegrei. E ne siamo fieri.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments