SORRENTO – Il movimento di Josi Gerardo Della Ragione, sindaco di Bacoli e fondatore del movimento Free, sbarca in penisola sorrentina. Sono infatti operativi i gruppi Free dei comuni di Piano Di Sorrento, Meta e Vico Equense.
Le nuove adesioni dei tre gruppi peninsulari confermano l’esponenziale crescita di una realtà politica che si sta consolidando, giorno dopo giorno, con numerose affiliazioni di gruppi territoriali sparsi nella regione.

A Piano di Sorrento il Movimento Free sarà rappresentato da Salvatore Mare con FreePiano, già consigliere comunale d’opposizione e attivista politico particolarmente impegnato sulle criticità del lavoro marittimo e sulle problematiche locali.
«In un periodo dove la politica ha ormai assunto le fattezze del protagonismo del singolo, – commenta Mare – laddove l’opposizione, se così si può definire chi perde le elezioni, è finalizzata alla mera propaganda alimentando la finta alternanza di modelli amministrativi pressoché identici, vogliamo offrire un’alternativa a Piano di Sorrento e in penisola sorrentina. Una voce popolare che possa rivolgersi particolarmente al comprensorio, riferendosi a valori imprescindibili quali coerenza, tutela del bene pubblico e del territorio. Josi Della Ragione è l’evidenza lampante che con impegno e competenza, con la passione e l’amore verso la propria città, si possono ottenere risultati strabilianti per la comunità, proprio lì dove le amministrazioni non riescono a gestire nemmeno l’ordinaria quotidianità».
Antonio Coppola, imprenditore del ramo turistico e impegnato attivista politico, sarà il rappresentante Free per il comune di Meta con FreeMeta. Così ha brevemente riassunto e descritto l’attuale situazione:
«È palese, e mi riferisco in particolare a livello locale, che la politica anche recente e cosiddetta progressista, non abbia saputo fornire soluzioni né tantomeno risposte alle questioni sollevate dai cittadini, seppur compulsata da una forte spinta innovativa che si è estinta tanto rapidamente così come si era affermata. C’è necessità di uno sforzo da parte di chi la politica l’ha finora subita, di proporsi e mettersi in gioco, perseguendo modelli virtuosi quale appunto quello del Movimento Free».
Invece a Vico Equense il movimento sarà rappresentato dall’attivista Paolo Colloca con FreeVico.
«Uno dei principi della Rete civica Free è quella di promuovere uno spazio aperto, capace di aggregare tutti i cittadini che hanno voglia di impegnarsi ed essere attivi in prima persona, al di fuori dei vincoli e degli schemi imposti dai partiti, al fine di contribuire alla crescita dei territori – commenta Colloca – Come gruppo locale ci proponiamo di intercettare le necessità della nostra comunità e di tradurle in idee ed azioni, capaci di migliorare il nostro territorio, la nostra economia, la nostra qualità di vita. Ci proponiamo di collaborare con tutti coloro che in modo trasparente e scevro da interessi personali o di parte, vogliano incidere positivamente, sia socialmente che amministrativamente, per il miglioramento del bene comune. Solo con la fattiva collaborazione di tutti, “un passo alla volta”, una città a misura di cittadino ed un’amministrazione virtuosa sono possibili».

Josi Della Ragione, sindaco di Bacoli e fondatore della rete, visibilmente soddisfatto ha dichiarato: «E’ un vero orgoglio, a 12 anni dalla fondazione di Freebacoli, aver ispirato questa rete associativa e politica coinvolgendo attivisti presenti nei vari territori che avevo avuto già modo di conoscere e con cui c’è un rapporto di stima. L’idea di questa “Rete dei Comuni Free” è quella di diffondere uno spazio aperto di partecipazione e di democrazia dal basso, capace di penetrare nei territori. L’invito è aperto a tutti coloro che vogliano avvicinarsi, coinvolgendo la propria comunità. Una rete associativa, sociale, politica, ambiziosa, che sia in grado di diffondere e raccontare che è possibile, concretizzabile, un modello di politica sana, fuori e dentro le istituzioni, in grado di raccogliere e mettere assieme tutte le risorse positive dei propri territori. Un modello rivelatosi vincente per un cambiamento reale e possibile. Se si è riusciti una volta, lo si può fare sempre. Rivolgo ai neonati gruppi della Penisola i miei più cari auguri di buon lavoro!».

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments