TORRE DEL GRECO – Si è svolto sabato 4 febbraio il primo incontro tra il candidato sindaco Luigi Mennella, sostenuto da dieci tra partiti e movimenti politici (Alleanza Democratica, Articolo 1, Ciavolino per Torre, Cuore Torrese, Democrazia Cristiana-L259, Mennella sindaco, Nova Civitas, Partito Democratico, Partito Repubblicano e Torre Viva) e i rappresentanti del Terzo Polo, costituito a Torre del Greco da Azione, Ci vuole coraggio, Insieme per la città, Italia Viva e Rinascita Torrese. Oltre a Mennella (che a inizio della scorsa settimana si era fatto promotore, insieme agli esponenti della sua coalizione, di una richiesta di incontro con il Terzo Polo) e a uno dei componenti della sua segreteria politica, Costantino Linguella, erano presenti Domenico Balzano, Giuseppe Colapietro, Nicola Gallo, Luisa Liguoro, Rosario Rivieccio e Salvatore Vito in rappresentanza dei sodalizi che compongono il Terzo Polo.

La discussione è stata incentrata principalmente sui diversi punti in comune nelle linee programmatiche in corso di definizione tra partiti e movimenti che sostengono Luigi Mennella e quelle contenute nel documento e nelle regole di salvaguardia rese note nelle scorse settimane dagli esponenti di Azione, Ci vuole coraggio, Insieme per la città, Italia Viva e Rinascita Torrese. “L’obiettivo comune – spiegano i presenti – è quello di porre l’accento sulla necessità di rilancio di cui ha bisogno Torre del Greco, con il proposito di invertire la tendenza che ha fatto registrare negli ultime anni il progressivo depauperamento delle forze più giovani, con tanti ragazzi costretti a lasciare la terra natia per trovare opportunità di lavoro lontano dalla loro città”.

“Oggi, in particolare grazie alle risorse legate al Pnrr, ci sono però in campo importanti opportunità che la prossima amministrazione comunale dovrà sapere cogliere, al fine di creare da un lato occasioni di sviluppo e dall’altro concrete opportunità lavorative”.
Per tali motivi, Luigi Mennella e i rappresentanti del Terzo Polo intervenuti all’incontro, nel registrare “un reciproco gradimento circa le idee messe in campo da ambo gli schieramenti”, auspicano “che il dialogo avviato in questa circostanza, possa proseguire ed ulteriormente implementarsi, al fine di trovare nuovi spunti di convergenza di carattere principalmente programmatico”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments