de-magistris-Lettieri

NAPOLI – “Credo che ci sia un forte sostegno alle mie spalle e che al ballottaggio vincerò con il 70%. Invito tutti i cittadini ad andare a votare, siamo convinti di poter vincere. Poi è ovvio che, come diceva Boskov, rigore è quando arbitro fischia e quindi si è Sindaco quando prendi un voto più dell’avversario”.

Lo ha detto il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris a Mattina 9, il programma in onda sull’emittente Canale 9 dal lunedì al venerdì a partire dalle 11.30.”Il risultato di domenica 5 è stato ottimo perché arrivato senza il supporto e il sostegno economico dei grandi partiti contro tre schieramenti forti. Anzi, meglio non aver vinto al primo turno, così potrò fare affidamento sul premio di maggioranza”.”Il ministro Calenda dice che si andrà avanti su Bagnoli anche senza de Magistris? Il Pd già sa che vincerò, durante la campagna elettorale hanno messo in campo il Governo a supporto della Valente ma a Bagnoli a prendere più voti è stato il nostro candidato. Se a Bagnoli si va avanti – ha proseguito il Sindaco – è merito del Comune e della nostra delibera “Chi inquina paga”. Se sarò confermato andremo avanti con il nostro piano con grande rispetto verso il Governo, ma ne chiediamo altrettanto: la città è pronta a dialogare con tutti”.”Ho detto no al confronto con Lettieri – ha concluso de Magistris – perché ha condotto una campagna aggressiva e al veleno. Avrei tutto da guadagnare da un confronto con lui, probabilmente raggiungerei una percentuale di voti ancora più alta, ma preferisco confrontarmi con la gente, le risse hanno stancato. Sul bilancio dice il falso, è stato il consigliere comunale più assente”.

Lettieri: Dopo parole Cantone ancora più urgente iniezione di etica e legalità

“Quanto affermato da Raffaele Cantone, su possibili casi di corruzione riguardanti il Comune di Napoli, non può che destare allarme e preoccupazione. L’Anac vigila e svolge al meglio il suo compito, ma a Napoli serve un grande iniezione di legalità e di etica, partendo dall’amministrazione comunale e arrivando alla correttezza del voto. Ho fatto un appello al Ministro Alfano ed al Prefetto affinchè il voto di domenica sia particolarmente attenzionato così che non si ripetano i presunti brogli  avvenuti il 5 giugno, ma se il pesce puzza dalla testa poco si può fare. L’illegalità va spazzata via da Napoli o perlomeno bisogna lavorare indefessamente per tentare di limitarla. Quando sarò Sindaco mi impegnerò per garantire legalità ed etica, partendo proprio dagli uffici comunali.”. Lo afferma in una nota Gianni Lettieri, imprenditore e candidato sindaco a Napoli

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments