foto_comunicato_26

NAPOLI – La commissione Qualità della Vita, presieduta da Francesco Vernetti, ha incontrato Ferdinando Brandi e Patricia Pulles dell’associazione Color Project per discutere del progetto “Our Street” per la riqualificazione di Corso Garibaldi. Presente anche Nino Antonini dello staff dell’Assessora Villani.Un messaggio preciso da trasmettere attraverso la collaborazione con artisti di fama per rilanciare gli “spazi neri” della città, macchie di colore per recuperare la fruibilità dei luoghi, sul modello di Saragozza.

Così il presidente Vernetti ha introdotto il progetto “Our Street” di Color Project, che punta alla riqualificazione dei marciapiedi di Corso Garibaldi, una strada troppo spesso invasa dal degrado e dalle occupazioni abusive.Ferdinando Brandi, poliziotto della Scientifica di Napoli e rappresentante dell’associazione, ha raccontato quanto nei sopralluoghi effettuati nelle scuole in seguito ad atti vandalici emergesse forte la necessità di progetti che attraverso la bellezza scoraggino i giovani dal compiere atti del genere. Da qui la collaborazione con la storica dell’arte olandese Patricia Pulles, da tempo residente a Napoli, per promuovere iniziative di recupero e valorizzazione degli spazi pubblici attraverso l’arte. Il progetto “Our Street” intende valorizzare i marciapiedi di Corso Garibaldi, nel tratto che va da Piazza Carlo III a Piazza Giovanni Leone, tinteggiando le pietre di basalto con colori biodegradabili e coinvolgendo i cittadini e le scuole del quartiere anche attraverso iniziative di crowdfunding.Per i consiglieri intervenuti, tutti favorevoli al progetto, è importante estendere la rete delle collaborazioni sul territorio e rilanciare una accurata manutenzione stradale su Corso Garibaldi (Frezza, Riformisti Democratici con De Magistris) e agire nel rispetto delle prescrizioni del Codice della Strada e dei vincoli della Sovrintendenza (Simeone, Dema).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments