lago-patria

NAPOLI – La Regione Campania ha comunicato con una nota alla Città Metropolitana di Napoli che è stato avviato il processo di riattivazione del flusso contabile nell’ambito del bilancio regionale per la realizzazione del progetto della Circumlago di Lago Patria.

Una grande opera di riqualificazione e di sviluppo per tutta l’area metropolitana a nord di Napoli che rischiava di perdere definitivamente questi fondi poiché circa venti mesi fa la Regione Campania ne aveva revocato il finanziamento a causa degli 11 anni di ritardi amministrativi accumulati dall’ex Provincia e che nell’ambito della nascita dell’attuale Città Metropolitana di Napoli il sindaco Luigi de Magistris aveva appunto affidato al Consigliere Rosario Ragosta la delega di Valorizzazione Lago Patria che tra i vari progetti annoverava il recupero del finanziamento che ammonta a circa €8.600.000,00.

Questa la dichiarazione rilasciata dal Consigliere Metropolitano Rosario Ragosta.

“Ringrazio il Sindaco Luigi de Magistris per la fiducia accordata, ripagata dopo mesi di incessante lavoro, con il riconoscimento da parte della Regione Campania e dell’Agenzia per la Coesione Territoriale di essere riuscito nell’impresa di individuazione di un nuovo iter amministrativo e di averlo portato a termine nei tempi stabiliti dai due enti.

Prezioso il lavoro della dott.ssa Maria Somma, responsabile di del procedimento di riattivazione dei fondi, presso gli uffici regionali con la quale abbiamo collaborato in maniera fattiva per giungere a questo risultato.

Ringrazio il Consigliere Nicola Pirozzi e tutti i colleghi del Consiglio Metropolitano di Napoli per il supporto determinante alla buona riuscita di questa impresa amministrativa.

Un ringraziamento particolare a tutto l’ufficio tecnico dell’ente metropolitano diretto dall’ Ing. Pasquale Gaudino che è risultato fondamentale per l’esito della procedura di riattivazione del flusso finanziario. Supporto fondamentale è stato anche quello del Consiglio comunale di Giugliano che ha saputo mettere da parte le divisioni interne e votare unanimemente la Variante Urbanistica propedeutica all’approvazione del progetto definitivo della Città Metropolitana.

Ho già attivato gli uffici per convocare, tra poche ore, la Conferenza di Servizi per gli ultimi pareri che consentiranno di procedere all’istruttoria per l’approvazione del progetto esecutivo per poter poi indire il bando di gara.”

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments