NAPOLI -Andremo a Roma per una riunione con il ministro Urso il 16 febbraio e parleremo anche della situazione di Stellantis in Campania, che sta vivendo un momento non positivo con riferimento alle prospettive degli stabilimenti a Pomigliano e a Pratola Serra”.

Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, aprendo la riunione che si è tenuta con i rappresentanti sindacali che hanno espresso al governatore le loro preoccupazione e indicato i temi da affrontare, a loro avviso, col governo.

“Pomigliano – ha detto De Luca – è la seconda unità produttiva Stellantis del Paese, non c’è un’aria positiva ora, c’è uno scontro tra dirigenti e operai.

Non è una situazione tranquilla per i posti di lavoro. Parliamo di una realtà industriale complicata, che nel passato ha subito molti licenziamenti e ora ora arrivano nuove minacce per la cassa integrazione. Dobbiamo prepararci alla lotta, perché sappiamo che se si drammatizza la situazione i primi a essere sacrificati saranno gli stabilimenti meridionali. Affronterò il tema con il ministro e poi il giorno dopo resteremo a Roma per protestare contro lo stop ai fondi dell’Fsc, vogliamo far sentire a Roma la voce della Campania”.

IL SINDACO DI POMIGLIANO D’ARCO

«Per salvaguardare il futuro dello stabilimento Stellantis di Pomigliano d’Arco faremo fronte comune con i lavoratori e con i sindacati e insieme alla Regione Campania chiediamo di essere presenti in tutti i tavoli istituzionali che verranno convocati». Lo ha dichiarato oggi il sindaco di Pomigliano d’Arco, Raffaele Russo nel corso della riunione che si è tenuta a Palazzo Santa Lucia, voluta dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ai cui i rappresentanti sindacali hanno espresso le loro preoccupazione e indicato i temi da affrontare, a loro avviso, col governo. «Saremo vicini ai lavoratori e li supporteremo fino in fondo – ha aggiunto Russo – l’amministrazione comunale di Pomigliano lotterà con loro e con i sindacati». Lo stesso sindaco di Pomigliano ha annunciato sul tema un incontro in Municipio il giorno 15 febbraio con i sindacati di categoria. Inoltre è stata convocata dal Presidente del Consiglio Comunale di Pomigliano, Maurizio Caiazzo per il giorno 20 febbraio una seduta monotematica sul caso “Stellantis” del Consiglio Comunale. Questa mattina la delegazione dell’amministrazione comunale di Pomigliano d’Arco in Regione era composta dal sindaco Russo, dal vicesindaco Domenico Leone e dall’assessore al lavoro, Marianna Manna.

I SINDACATI

“Positivo l’incontro con il presidente De Luca e soddisfacente l’impegno della Regione a mantenere la copertura produttiva sullo stabilimento Stellantis di Pomigliano”. A dirlo il segretario generale Uilm Campania, Crescenzo Auriemma, a conclusione del tavolo convocato a Palazzo Santa Lucia con i sindacati.
“La Regione si è resa disponibile a sostenere, anche finanziariamente, l’innovazione del sito in provincia di Napoli a patto che venga messo in sicurezza produttiva ed occupazionale. Bisogna incalzare da subito Governo e Stellantis e – ha aggiunto Auriemma – fare in modo che si garantiscano i livelli occupazionali non solo del Gianbattista Vico, ma anche di tutto l’indotto dell’auto in Campania”.
Intanto sabato 10 febbraio, il Pd ha organizzato un incontro con politici e organizzazioni sindacali nella città delle fabbriche e il 20 febbraio il sindaco di Pomigliano, Lello Russo, ha programmato un consiglio comunale monotematico con i sindacati.
Venerdì 16 febbraio, infine, la Uilm e la Uil regionale parteciperanno alla manifestazione indetta dalla Regione Campania a Roma contro l’autonomia differenziata. “I fondi di Sviluppo e coesione sono indispensabili per aiutare la nostra regione e serviranno anche a dare man forte all’industria”, ha concluso Auriemma.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments