NAPOLI – “Via Pisciarelli potrebbe esplodere”. A gettare nel panico la popolazione un pool di scienziati vulcanologi di Ingv, autori dello studio “Volcano-Tectonic Setting of the Pisciarelli Fumarole Field, Campi Flegrei Caldera, Southern Italy: Insights Into Fluid Circulation Patterns and Hazard Scenarios»pubblicato su Agu Advancing earth and space science”.

Lo studio pubblicato da pochi giorni sottolinea come la zona in questione p una di quelle potenzialmente più pericolose per la popolazione di Napoli. e Pozzuoli.

Da 15 anni la zona è monitorata h24 vista la ripresa dell’attività bradisismica. Via Pisciarelli a Pozzuoli, è quella maggiormente a rischio per i vulcanologi dove potrebbe verificarsi “una possibile esplosione causata dai depositi franosi che ostruiscono la pozza di fango attiva. I risultati dell’indagine multidisciplinare — spiegano i tecnici — forniscono nuovi elementi di conoscenza sulle strutture attive in questo settore della caldera Campi Flegrei, che sono di fondamentale importanza per la previsione di futuri e hanno già sperimentato eruzioni freatiche e idrotermali”.

Secondo gli studiosi, “sebbene il monitoraggio dell’area Pisciarelli da parte del sistema di sorveglianza Ingv-Ov sia intensivo, gli scenari evolutivi proposti indicano che sono necessari studi sulla «caratterizzazione vulcanico-tettonica dei sistemi idrotermali per far luce sulla loro evoluzione che, recentemente, in diversi casi in tutto il mondo, si è rapidamente evoluta in fenomeni eruttivi provocando perdite umane”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments