Cava

ISCHIA- “C’è stato un nuovo crollo sulla spiaggia Cava dell’isola, a Forio d’Ischia, quindi i pericoli sono sempre presenti e aumentano sempre di più, ma, nonostante questo, non ci sono controlli e molti continuano a frequentare quel tratto di spiaggia nonostante sia stata interdetta dal Comune”.

Lo hanno detto Gianni Simioli de La radiazza e il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che ha denunciato, nel corso dell’estate, “la presenza di centinaia di persone su quel tratto di spiaggia che dovrebbe essere del tutto inaccessibile oltre a una serie di abusi, tra cui quello di chi ha costruito un gabbiotto di legno in cui custodire lettini e ombrellini da fittare senza alcuna autorizzazione”.“Il crollo di questi giorni sarebbe sempre legato al terreno sovrastante, di proprietà privata, e, quindi, ancora una volta ci si chiede perché il Comune non imponga la messa in sicurezza dell’area o non intervenga con fondi pubblici per recuperarli poi ai danni del proprietario di quell’area prima che i continui crolli non rendano pericolosa l’intera area, alberghi compresi, che, a quel punto, dovranno essere sgomberati” hanno aggiunto Borrelli e Simioli per i quali “sembra quasi che si stia aspettando una tragedia per poi intervenire visto che, complice la mancanza di controlli, ci sono sempre tante persone che continuano a frequentare quella spiaggia che, tra l’altro, è l’unica libera in tutta l’isola”.“Ora la stagione estiva è finita e ci sono diversi mesi di tempo per non farsi trovare impreparati anche il prossimo anno” hanno concluso sottolineando che “va messa in sicurezza l’area e riaperta la spiaggia per restituirla agli ischitani e ai turisti”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments