POZZUOLI – “Sono finiti i lavori alla Grotta di Cocceio. Con impegno e dedizione anche un’attività che sembrava impossibile e insormontabile è giunta al termine”.

Lo rende noto il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, che aggiunge: “Volontà e amore per il territorio permettono tutto. Grazie sopratutto alla tenacia e alla sollecitudine del Parco Archeologico dei Campi Flegrei e della direttrice Adele Campanelli. Ora al lavoro per un grande progetto per collegare il lago d’Averno, il lago Lucrino e Cuma, per un percorso storico, culturale ed archeologico senza precedenti. La nostra storia è vita. Ed è il futuro!”
La Grotta di Cocceio è un’opera d’ingegneria militare romana, collegava l’antica città di Cuma con i laghi d’Averno e Lucrino, nei Campi Flegrei. I lavori di recupero e restauro sono iniziati a maggio 2017 e finanziati con Fondi Por Campania. La Grotta era chiusa dalla Seconda Guerra Mondiale, quando l’esplosione di alcuni ordigni la rese impraticabile. Presto sarà annunciata l’inaugurazione del traforo, di interesse archeologico e storico, ritornato a nuova vita.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments