18.2 C
Napoli

Made in Italy, CNA Campania Nord premia le eccellenze dell’artigianato: tutti i premiati

-

NAPOLI – In un’atmosfera carica di creatività e maestria artigiana, la CNA Campania Nord ha dato vita a un evento emozionante, in occasione della Giornata Nazionale del Made in Italy. La suggestiva cornice della storica Casina Vanvitelliana di Bacoli è stata il palcoscenico perfetto per la Vernissage di Opere Artigianali, con un’attenzione speciale alle imprese associate, e per la prima edizione del Premio “Artigianato Campano di Eccellenza”.

L’iniziativa, inaugurata domenica 14 aprile 2024, ha registrato oltre 1000 presenze, confermando l’entusiasmo e l’interesse del pubblico per l’artigianato di qualità. Le opere esposte, tra cui creazioni di sartoria, ceramica, scultura, pelletteria, arte orafa e intarsio, provenienti dai territori di Benevento, Caserta e Napoli, hanno incantato e stupito i visitatori.

Il Presidente di CNA Campania Nord, Vincenzo Santo, ha espresso piena soddisfazione per l’evento, sottolineando l’importanza della valorizzazione degli imprenditori associati. «Questa giornata è un tributo al talento e alla dedizione dei nostri artigiani – ha dichiarato Santo – Siamo orgogliosi di poter celebrare l’eccellenza del Made in Italy e di dare il giusto riconoscimento a quelle imprese che contribuiscono a mantenerne vivo lo spirito. Le eccellenze campane presenti alla kermesse hanno dimostrato come la nostra idea di costruire turismo e sviluppo intorno all’artigianato sia una possibilità concreta per questo territorio».

«Abbiamo una grande responsabilità – continua il Presidente di CNA Federmoda Campania Aldo Toscano – preservare e divulgare le numerose competenze sparse nel nostro territorio. La nostra mission inoltre è quella di organizzare una vera e propria filiera dell’artigianato di eccellenza con l’individuazione di uno strumento che possa garantire supporto e sviluppo a tutti i componenti».

«La 2 giorni di Bacoli ha messo in luce come il Made in Italy continui ad essere fondamentale per il Sistema Paese, una sorta di carta d’identità nella quale tutti noi delle filiere artigiane ci riconosciamo in egual modo – ha chiosato Romualdo Pettorino, presidente Orafi CNA Campania – Il settore orafo, come brand locomotiva delle eccellenze produttive, resta un faro nella cui luce ci muoviamo provando a fare rete soprattutto a Sud dove solo ora sta nascendo la cultura della condivisione e del fare comune».

Lunedì 15 aprile 2024, è stato interamente dedicata ai veri protagonisti dell’evento: gli artigiani con le loro imprese. La cerimonia è stata aperta dalla voce incantevole del Maestro Gennaro De Crescenzo, premiato come Artigiano della Musica, che ha deliziato gli ospiti sulla terrazza “dell’Ostrichina” con una vista mozzafiato sulla Casina Vanvitelliana di Bacoli, immersa nelle acque del Fusaro.

Il Presidente di CNA Federmoda Aldo Toscano che presenta la kermesse, ha ringraziato le istituzioni locali, il Sindaco Josi Gerardo Della Ragione, la Giunta e il Presidente del Centro Ittico Campano Sergio Cosentini, nonché il Segretario Francesco Geremia e il Presidente Vincenzo Santo. Numerosi gli interventi che hanno arricchito la giornata, tra cui quelli del Presidente di CNA Campania Nord Vincenzo Santo, dell’Assessore alla Cultura del Comune di Bacoli Mariano Scotto di Vetta, dell’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Cerreto Sannita Claudia Meglio, del Vicepresidente AICC Lucio Rubano, del Presidente di CNA Orafi Campania Romualdo Pettorino del CEO di Oromare Gennaro Mincione.

Il culmine dell’evento è stato raggiunto con la premiazione degli imprenditori che si sono distinti per la loro eccellenza nel campo dell’artigianato campano, un riconoscimento ambito e meritato che ha sottolineato il valore del lavoro e della creatività nel panorama dell’artigianato locale.

A ricevere il riconoscimento sono state le seguenti imprese: Bottega N. Giustiani di Elvio Sagnella, Bottega M. Festa di Angelo Michele Festa, Bottega Ceramica Artistica Marina, Bottega Vecchia Cerreto, Bottega dell’Art di Valentina De Vincentis, Bottega Arte Ceramica Sagnella, Bottega Salvatore Troiano, Bottega Ceramiche Coppola di Imma e Ottavio Coppola, Elisabetta Bowinkel, Vgm Group Srls, Luciano Campitelli, Antea Sposa, Forino Napoli 1989, Generoso De Sieno, Foé Gioielli, Buonocore, Garofalo Cammei, Pontillo Fabio, Agemina Gioielli, Gustavo Renna, Sesto Senso Gioielli, Enzo Liverino 1894, Metal Preziosi, Sartoria Trama, Momi Headmade, AR.kE’, Numero Otto, Marcello Aversa, Tramontano Napoli, Marco De Luca Bosso, Pinù Couture, Stinga Tarsia, Studio d’arte Marcello Aversa, Atelier Claudia Attianese, Rapuano Gastronomia Sannita, Colori e Decori di Simone Maria Assunta, Biscottificio Barbieri dal 1886, Cuor di gusto di Gianna Micco, La Matarca di Riccio Adriana Luisa, Tarallificio Sagnella, Pasticceria Zeolla di Michele Zeolla, Azienda Agricola Mario Fappiano, Pasticceria Scaturchio di Armando Scaturchio.

La giornata è proseguita con la suggestiva sfilata sul pontile che collega la Casina con il parco Borbonico del Fusaro degli studenti del quinto anno della Euromode School seguiti dalla Professoressa Daniela Mascia, che ci dice: «abbiamo realizzato il sogno degli studenti». e con una fantastica degustazione di prodotti tipici di eccellenza del nostro territorio.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x