14.2 C
Napoli

Pozzuoli, lo Stato in campo contro la microcriminalità

-

POZZUOLI – Si è tenuta questa mattina a Pozzuoli, presso l’ex sala consiliare di Palazzo Migliaresi al Rione Terra, la riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dal prefetto di Napoli Claudio Palomba, su sollecitazione del sindaco Gigi Manzoni.

All’incontro erano presenti, oltre al Prefetto, al Sindaco e al questore di Napoli Alessandro Giuliano, tutti i rappresentanti delle forze dell’ordine: Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Metropolitana.

Alla luce dei numerosi episodi di microcriminalità avvenuti sul territorio, sono state individuate le priorità di azione da mettere in campo a breve, medio e lungo periodo.

Tanti i temi affrontati durante l’incontro ristretto e durante il successivo confronto con le associazioni di categoria.

In primo luogo, la necessità di ragionare e di intervenire, partendo da Pozzuoli, in un’ottica di distretto, concertando e implementando le azioni insieme agli altri comuni dell’area flegrea.
É emersa, inoltre, la necessità di ampliare il sistema di videosorveglianza in tutti i quartieri della città, utilizzando le innovazioni tecnologiche ed eventuali forme di partenariato pubblico-privato per sostenere i costi e permettere alle forze dell’ordine di intervenire tempestivamente in caso di emergenza.

Grande attenzione sarà rivolta alla diffusione della cultura della legalità, a partire dalle scuole, anche con l’aiuto delle associazioni che da sempre sono tra le principali “sentinelle” dei fenomeni di devianza e di microcriminalità.

“Voglio esprimere innanzitutto un ringraziamento al Prefetto per aver accolto la mia richiesta di convocare il Comitato a Pozzuoli – ha dichiarato il sindaco Gigi Manzoni – É un segnale forte di presenza che vogliamo dare ai cittadini, insieme. Le istituzioni e le forze dell’ordine sono unite nel prevenire la criminalità e difendere la cultura della legalità sui nostri territori. Siamo presenti e attenti a tutto quello che accade, e non faremo passi indietro nella lotta agli abusi, ai soprusi e alle violenze. Da tutti noi arrivi ai cittadini un invito a rivolgersi tempestivamente alle forze dell’ordine, che ringrazio per lo straordinario lavoro che quotidianamente svolgono in città, per denunciare qualunque episodio di cui si è vittima o si è a conoscenza”.

IL COMMENTO DI CONFCOMMERCIO

Un proficuo incontro con il primo cittadino puteolano e il Prefetto. Per la soddisfazione di Salvatore Trinchillo, commissario protempore della Confcommercio Pozzuoli. “Siamo stati chiamati come associazione rappresentativa del territorio dal comitato di sicurezza, con il sindaco, il Prefetto le forze dell’ordine e le altre sigle sindacali . Abbiamo presentato alcune proposte e siamo contenti perché sono state tutte recepite” dichiara Trinchillo.

L’associazione Confcommercio Pozzuoli ha partecipato, insieme alle altre sigle sindacali, su invito del sindaco Gigi Manzoni, alla tavola rotonda con il Prefetto di Napoli Claudio Palomba che aveva come tema principale l’ordine e la sicurezza pubblica.

All’incontro, Confcommercio Pozzuoli, nella figura del Commissario protempore, Salvatore Trinchillo, ha esposto quattro proposte accolte e condivise dai presenti. Nello specifico l’associazione ha proposto: di ottenere finanziamenti per videosorveglianza, sia per privati che per luoghi pubblici, tramite i distretti del commercio; una maggiore attenzione alle periferie; una campagna di sensibilizzazione per cittadini e commercianti per non omettere denunce e la creazione di uno sportello antiracket e antiusura.

1 COMMENTO

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x