BACOLI – Una scoperta suggestiva quella realizzata nel Parco Archeologico dei Campi Flegrei che continua a offrire ad archeologi e appassionati reperti archeologici di grandissimo valore.

Un mosaico risalente al III secolo dopo Cristo, è stato scoperto a Punta Epitaffio.

Le tessere ancora in ottimo stato di conservazione riproducono scenari sottomarini con la presenza di delfini, ricci e tonni che nuotano tra onde stilizzate rappresentate con delle line orizzontali nere.

Secondo la direzione del Parco, il mosaico poteva essere quello di una villa forse posizionato in un cortile.

“La zona percorsa dai sub si trova lungo il perimetro del “lacus baianus”.

“Prima di renderlo visitabile, c’è sicuramente bisogno di un intervento di restauro – fanno sapere dalla direzione – che speriamo di poter presto mettere in atto insieme all’équipe dell’Istituto Superiore per la Conservazione e il restauro coordinata da Barbara Davidde”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments