CASAMICCIOLA – Il sindaco e l’amministrazione comunale di Casamicciola Terme smentiscono in maniera ferma e categorica i contenuti di un servizio giornalistico pubblicato in data odierna sul quotidiano “Il Dispari” – in prima pagina ed a pagina 3 – dal titolo “Fenomeno Gibì”.

In particolare, all’interno dell’articolo si paventa la possibilità che il porto di Casamicciola possa rimanere aperto nel corso della settimana santa, consentendo così lo sbarco di turisti o proprietari di seconde case provenienti dalla terraferma. Per dare credito a questa fantasiosa tesi, si fa riferimento ad un passaggio dell’ordinanza sindacale n. 94 (firmata dal primo cittadino e pubblicata in data 7 aprile u.s., a scanso di equivoci), nella quale si rappresenta la necessità di effettuare una comunicazione preventiva al Centro Operativo Comunale almeno ventiquattro ore prima ed ottenere una successiva autorizzazione.

E’ assolutamente fuorviante e malizioso il maldestro tentativo di voler far passare questo inciso come la volontà di volersi arrogare la pretesa di consentire in maniera “selettiva” l’arrivo a Casamicciola e dunque sul territorio dell’isola d’Ischia dove rimane assolutamente interdetto e vietato tassativamente lo sbarco a chi potrebbe pensare di venire a trascorrere dalla terraferma il ponte pasquale in un’abitazione di proprietà.

La “preventiva autorizzazione”, è fin troppo evidente ma è a questo punto opportuno precisarlo, può al massimo riguardare nostri concittadini che ad esempio stanno facendo ritorno a casa dopo aver concluso un periodo lavorativo (marittimi, dipendenti di aziende che nel frattempo hanno interrotto l’attività, soggetti di ritorno da ospedali o strutture sanitarie ecc.). Tra l’altro, possiamo confermare che allo stato – in ogni caso – nessuna richiesta del genere è pervenuta presso i competenti uffici.

Si ribadisce una volta di più che non esiste alcuna “via Casamicciola” né tantomeno un’ordinanza difforme da quella varata dai Comuni di Ischia e Forio oltre che da Capri e Anacapri e dalle direttive regionali e nazionali. L’auspicio è che, in un momento già particolarmente delicato per la comunità casamicciolese ed isolana in genere, si voglia evitare in futuro di diffondere notizie prive di ogni fondamento in grado di creare turbamento nella pubblica opinione.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments