SOMMA VESUVIANA – “Installiamo il primo tutor su un territorio comunale di questa fascia vesuviana e lo facciamo per tutelare i giovani, le vite di tutti. Il sistema di rilevamento entrerà in funzione da questa notte, sul tratto comunale della statale 268 ed esattamente al confine tra Somma Vesuviana ed Ottaviano. In questi anni sono stati molteplici gli incidenti, anche mortali, in quel tratto della superstrada. Con ANAS, con la Polizia Municipale e con la Polizia Stradale, abbiamo presentato un progetto che va nella direzione di limutare la velocità a tutela della vita delle persone. Attenzione perchè il sistema andrà a registrare la velocità media che non dovrà superare i 90 chilometri orari. La supestrada 268 è un asse viario di collegamento davvero importante verso Napoli ,ma anche verso l’area salernitana. L’Amministrazione Comunale con questa iniziativa, mette al centro la persona, la tutela della vita”. Lo ha annunciato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana, nel napoletano.

Dunque da questa notte, sulla superstrada 268 al confine tra Somma Vesuviana ed Ottaviano, ricadente nel territorio sommese, entrerà in vigore il sistema di rilevamento della velocità.

“Tanti giovani hanno perso la vita su questa superstrada – ha affermato Mauro Polliere, Assessore alla Polizia Municipale del Comune di Somma Vesuviana, nel napoletano –  asse viario di collegamento molto importante, che vede ben tre uscite e tre ingressi sul territorio sommese. Interveniamo con l’installazione di un innovativo sistema di rilevamento, al fine di tutelare la vita”.

Da questa notte entra in funzione il sistema di rilevamento Kria T – Exspeed 2.0 con ben 4 rilevatori di velocità media. In direzione Angri, i rilevatori saranno dal km 10 e 200 al km 11 e 250 e in direzione Napoli dal km 10 e 333 al km 11 e 200.

“Intanto diciamo subito che ci sono gli avvisi a norma di legge. La supestrada statale 268 è strada ANAS. I rilevatori installati dall’Amministrazione Comunale di Somma Vesuviana, sono ovviamente in quel tratto di supestrada che ricade nel territorio sommese. Si tratta di rilevatori Kria T – Exspeed 2.0, ben 4 di cui due sulla carreggiata in direzione verso Angri e altri due sulla carreggiata in direzione verso Napoli. E’ un sistema innovativo. In direzione verso Angri, il primo rilevatore è al km 10 e 200, il secondo al km 11 e 150. In direzione verso Napoli, il primo rilevatore è al km 10 e 333, mentre il secondo è al km 11.200. Il primo rilevatore registrerà la targa, il secondo rileverà la targa ma calcolerà anche la velocità media. La velocità media non dovrà superare i 90 km orari. Al superamento scatterà la norma vigente in materia  – ha dichiarato Ciro Bruno, Comandante della Polizia Municipale – con l’applicazione delle sanzioni stabilite e in relazione al superamento di velocità Purtroppo abbiamo constatato che pur essendoci un limite massimo di velocità a 90 km orari, in quel tratto, spesso gli automobilisti superano anche i 100 km orari, mentre gli autisti di tir vanno anche a 90 km orari con una velocità massima consentita di 70 km orari. Da questa notte ci sarà il sistema di rilevamento che farà scattare le sanzioni. Infatti la segnalazione sarà immediata al Comanndo di Polizia Municipale di Somma Vesuviana”.

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments