NAPOLI – Da Mergellina a Chiaia impennando. Una sorta di documentario social sulle acrobazie stradali proposto da un profilo Instagram, lo stesso che aveva diffuso il video dell’impennata finita con un incidente a Fuorigrotta. Stavolta si tratta di una diretta studiata e voluta come si vede dalle immagini: l’intervistatore(siciliano) e l’intervistato (napoletano) che propongono al pubblico l’atto di impennare in una strada pubblica come un gesto “valoroso” e divertente.

“Un video indegno così come il messaggio che viene proposto” – commenta il deputato dell’Alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli a cui diversi utenti hanno segnalato il filmato- “Per cui lo abbiamo segnalato alle Autorità così come le targhe dei protagonisti. E pensare che dove quel soggetto si mette a impennare è stata investita ed uccisa Elvia Zebra , proprio da una moto che impennava e correva. Uno ‘sfregio’ alla memoria della vittima e di tutte le vittime della strada. Un esempio negativo di come si può essere privi di ogni senso civico e umano. Emulano le gesta di persone che hanno ucciso un’innocente portando questo gesto indegno a esempio. Uno sconcio. Non si curano nemmeno delle strisce pedonali rialzate. Per questi soggetti, sprezzanti del pericolo e della vita, serve tolleranza zero.”

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments