SOMMA VESUVIANA – “Oggi al centro delle politiche sociali si prende in carico la famiglia nella sua interezza. In questo contesto storico, qualsiasi fa miglia può avere problematiche che devono essere trattate dagli esperti, da pèrofessionisti idonei a poter ascoltare le famiglie. Il Centro per le Famiglie è uno spazio che può dare risposte e risolvere le problematiche della famiglia, farà laboratorio, farà mediazione, una serie di attività che serviranno per il benessere delle famiglie. Nasce dunque un punto di ascolto e di smistamento nella rete dei servizi perché la famiglia oggi è al centro di tutti gli interventi e non si tratta più di interventi settoriali che riguardano solo la persona con disabilità o l’anziano o il minore ma la famiglia nella sua interezza che è l’agenzia principale per la crescità della comunità. Dunque per ben 3 giorni a settimana, presso lo sportello di Via San Giovanni De Matha, ci saranno professionisti che ascolteranno le famiglie e ci saranno dei laboratori itineranti di confronto su specifici argomenti. In questo modo ascolteremo e approfondiremo con le famiglie tutte le necessità”. Lo ha affermato Iolanda Marrazzo Responsabile dell’Ufficio di Piano Ambito Territoriale 22.

Somma Vesuviana sarà Comune capofila del Centro per la Famiglia che vedrà insieme anche: Marigliano, Mariglianella, San Vitaliano, Castello di Cisterna, Brusciano.

“Ringrazio Iolanda Marrazzo perché proprio grazie al lavoro dell’Ufficio di Piano nasce il Centro per la Famiglia – ha affermato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana – che sarà un punto di riferimento forte per i nuclei familiari. La giusta sinergia tra le istituzioni pubbliche e dunque sindaci dell’area e Ufficio di Piano ha portato ad un risultato importante per dare un supporto forte alle famiglie dei nostri territori. Lo Stato c’è! Le famiglie avranno una spalla forte, avranno un Centro a loro dedicato per avere un supporto psicologico e non solo. Ora siamo in un’emergenza economica e psicologica e le famiglie non potranno essere lasciate sole”.

Ente gestore del Family Point sarà il Consorzio Proods che da decenni opera sul territorio con azioni di ascolto e di intervento.

“Proods è un Consorzio di Cooperative Sociali che opera da oltre 20 anni nella Città Metropolitana di Napoli in particolare nell’area della zona vesuviana e si occupa di tutti quelli che sono i servizi di assistenza, educazione, persone in stato di bisogno ed opera come impresa sociale per l’inserimento socio – lavorativo di persone svantaggiate. A Somma Vesuviana – ha annunciato Mario Sicignano, Presidente del Consorzio Proodos – Ente Gestore Family Point – e in tutti i comuni dell’Ambito 22, da oggi il Consorzio attiva un Family Point, dunque un Centro per la Famiglia proprio per dare ascolto alle famiglie e indirizzarle alle soluzioni migliori. Il nostro compito sarà quello di portare le nostre capacità di fare rete con i servizi già esistenti sul territorio e proporre servizi, opportunità e soluzioni alle famiglie che proprio in questo periodo di pandemia, di emergenza economico – sociale, hanno bisogno di tanti interventi”.

Da oggi le famiglie del territorio avranno un’opportunità in più. Il Centro per la Famiglia farà da rete integrando i vari servizi sociali ed assistenziali.

“In questo periodo di pandemia – ha dichiarato Pasquale Raimo, sindaco di San Vitaliano – il Centro per la Famiglia è ancora più importante perché le famiglie hanno bisogno di un punto di ascolto. Grazie a questa iniziativa dell’Ambito 22, tutti i Comuni con Somma Vesuviana capofila, tutte le famiglie potranno usufruire di questo luogo di ascolto per tutte le esigenze. A San Vitaliano abbiamo istituito anche un Albo delle Famiglie affidatarie che potranno rivolgersi al Centro per esprimere anche le loro esigenze”.

Oggi si è svolta a Somma Vesuviana la presentazione dell’intero progetto.

“Il Centro per la Famiglia è importante in modo particolare in questo periodo – ha affermato Aniello Rega, sindaco del Comune di Castello di Cisterna – in cui proprio nelle famiglie si sono registrate tante difficoltà”.

Somma Vesuviana capofila del progetto di assistenza alla Famiglia che vede insieme i comuni di Marigliano, Mariglianella, San Vitaliano, Castello di Cisterna, Brusciano. Oggi si è svolta la presentazione del progetto, presso la Sala Consiliare del Comune di Somma Vesuviana, presente anche Sergio D’Avino, Assessore alle Politiche Sociali di Somma.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments