NAPOLI – Una stagione di alti e bassi, con grandi risultati, sconfitte impreviste, la testa all’Eurolega e un campionato che rischia di sfuggire di mano. La stagione delle due migliori squadre italiane di basket, la Virtus Bologna e l’Olimpia Milano, potrebbe essere riassunta così.

Rispettivamente al secondo e al terzo posto, gli emiliani con 30 punti, i lombardi con 28, e un primato che è stato soffiato, con 32 punti, dal Brescia. È questa per adesso la situazione in vetta alla classifica, che vede spettatore interessato anche il Venezia, a pari punti con la squadra di Ettore Messina, che sono reduci da una stagione europea come sempre altalenante, molto lontana rispetto agli obiettivi iniziali. Risultati importanti, ma anche tante sconfitte, molte delle quali arrivate da una situazione di vantaggio importante, come nei casi dei match contro Alba Berlino, Bayern Monaco e Partizan Belgrado, che hanno fruttato una tredicesima posizione che forse non rispecchia in pieno il valore della squadra.

Hanno fatto meglio in Europa i bolognesi, che si sono confermati seconda forza della competizione con 12 vittorie in 17 incontri, superando il Barcellona e tallonando il Real Madrid. Anche per questo tutti i bookmakers sono d’accordi nel darli favoriti in campionato. Lo dice anche Rabona.com, uno tra i siti di scommesse più quotati in Europa: la vittoria finale della Virtus Bologna si gioca infatti a 2,75, mentre le due lombarde, Brescia e Milano, sono piazzate a 3,25, davanti al Venezia, bancata 4,50.

Più lontane ci sono invece Reggio Emilia e Napoli, con quest’ultima squadra che sta vivendo un momento particolare della sua stagione. Tre sconfitte di fila, contro Virtus Bologna, Brescia e Cremona, una vittoria che manca dal 21 gennaio, con il 77 a 80 in casa del Brindisi. Si arriva così a una sesta posizione che allontana sempre di più gli azzurri dalla vetta della classifica.

Eppure il Coach Milicic vede ancora speranze: “Credo che comunque abbiamo fatto un passo avanti in questa partita – ha spiegato in conferenza stampa – adesso pensiamo a preparare la Final Eight di Coppa Italia. Resta comunque per noi importante aver conservato lo scarto nello scontro diretto, questo ci dà un vantaggio concreto”.

Non solo la Coppa Italia, per il Napoli Basket diventa fondamentale anche la gara del prossimo 3 marzo contro il Treviso, attualmente terzultima in classifica e capace di vincere solo 6 volte in 20 partite. La partita perfetta, insomma, per invertire il trend e per provare a risalire la china, rimanendo così nelle zone che contano. A proposito di Treviso, diamo anche uno sguardo ai bassifondi: sempre più ultimo il Brindisi, 8 punti, che non ha dato seguito alla vittoria nello scontro diretto contro il Pesaro, in penultima posizione con 10 punti. Attualmente salve sarebbero Treviso, Sassari e Varese. Ma è ancora presto per tirare un sospiro di sollievo, è ancora presto per tirare i remi in barca. C’è un campionato ancora da giocare e una salvezza a cui aggrapparsi con le unghie e con i denti.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments