NAPOLI – Terzo risultato utile nelle prime quattro uscite stagionali per l’Aktis Acquachiara che nell’incontro valevole per la quarta giornata del girone Sud del campionato di serie A2 pareggia 8-8 al Foro Italico contro l’Olympic Roma. I biancoazzurri, confermano, per l’ennesima occasione, di essere un gruppo che non molla di un centimetro fino al suono della sirena conclusiva riportando in acqua l’anima da indomito guerriero del suo condottiero. Il sette in calottina scura infatti, nel terzo parziale, si ritrova sotto 6-3 ma non si disunisce, continua a giocare riducendo prima lo svantaggio e poi completa l’opera quando agguanta il pareggio a meno di un minuto dalla fine della sfida con il tiro dalla distanza scoccato da Di Leva che, complice una deviazione di un avversario, s’insacca in rete senza concedere possibilità di scampo al bravo Giannotti, autore di una prova positiva. Sul -3 a suonare la carica è il giovane Davide Cielo, primo gol nel torneo per lui, che sblocca i suoi dal punto di vista realizzativo e li rimette in carreggiata, segue il suo esempio Mattia Fortunato che con una delle sue classiche bordate griffa il -1 che riapre definitivamente il match nelle battute di apertura della frazione conclusiva. I capitolini non ci stanno e si riportano, per due volte, sul +2, l’ultima delle quali con la conclusione mancina di Lo Re ma non hanno fatto i conti con la grinta del sette in calottina scura che dimezza lo svantaggio con il tracciante dalla distanza di De Florio prima che il titolare della calottina numero sei firmi il definitivo pareggio. Sarà sempre la vasca ad emettere i suoi insindacabili verdetti ma la sensazione è che questa Acquachiara sarà un cliente scomodo che venderà cara la pelle contro tutte le avversarie. Alla fine del match Walter Fasano commenta così la prova dei suoi.

Walter Fasano

È stata una partita dai due volti, siamo partiti male, abbiamo approcciato male alla gara, abbiamo sofferto il loro pressing e non riuscivamo a trovare soluzioni in attacco. Abbiamo sbagliato molto nei primi due tempi. Siamo rimasti aggrappati alla gara, sul 6-3 la partita aveva preso una piega non positiva per noi ma siamo stati bravi a non perdere la testa. I ragazzi sono stati eccezionali, ci siamo portati sul 6-6, loro hanno riallungato prima che noi recuperassimo definitivamente il punteggio nel finale con due gol importanti. È stata una bella partita, sono contento perché c’è stato il minutaggio di tutti, specialmente dei più giovani ed è questo quello che m’interessa in questa prima parte di annata perché se tutti riescono a giocare la squadra può respirare e significa che la strada imboccata è quella positiva. Buona prova di tutta la squadra.

OLYMPIC ROMA- AKTIS ACQUACHIARA ATI 2000 8-8(Parziali: 2-1; 2-1; 2-2; 2-4)
OLYMPIC ROMA: A. Giannotti, S. Ballarini, G. Capezzone De Joannon, M. Graziosi 1, T. Lo Re 2, J. Di Santo, G. Cianchetti, B. Kadar 2, V. Di Bella, L. Fiorillo, F. Carrozza 1, F. Patti 2, T. Peluso, T. Fabrucci. All. M. fiorillo

ACQUACHIARA ATI 2000: C. Alvino, D. Cielo 1, M. Fortunato 1, E. S. Adam, G. Amato, G. Di Leva 2, F. Angelone, M. Aiello, M. De Florio 1, D. De Gregorio 3, C. Angelone, G. Giello, D. Chianese, P. Nazzaro. All. W. fasano

Arbitri: Torneo e Campora

Note: Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Olympic 4/9 + 2 rigori e Acquachiara 4/10 + un rigore. Spettatori: 200 circa.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments