Daniele De Gregorio

NAPOLI – Torna a vincere in trasferta la Carpisa Yamamay Acquachiara (l’ultimo successo esterno risaliva alla seconda giornata, a Catania contro la Muri Antichi) e lo fa a dispetto della formazione di emergenza con la quale i biancazzurri si sono presentati a Monterotondo per le squalifiche di Ivano e Mauro Occhiello (sostituito in panchina da Alberto Petrucci) e la frattura al pollice della mano destra di Luca Pasca. In formazione anche l’Under 17 Piero Musacchio.

Vittoria meritata, costruita con una grande prova difensiva innanzitutto. Alla squadra di Alessandro Calcaterra i biancazzurri hanno concesso pochissimo costringendola sempre a conclusioni affrettate o fuori misura. Al resto ha pensato Rossa, anch’egli in non perfette condizioni fisiche.

Roma Vis Nova mai in vantaggio, sempre costretta a inseguire. Doppio vantaggio biancazzurro sul 2-4, con possibile +3 fallito in superiorità, aggancio giallorosso (5-5) e nuovo decisivo allungo dell’Acquachiara (5-7) grazie alle reti di Briganti (botta da posizione centrale in superiorità) e Manuel Occhiello in controfuga uno contro zero dopo aver rubato un pallone nelle retrovie. Non è l’unica rete realizzata in controfuga dai biancazzurri, in gol in contropiede solitario anche con Manuel Lanfranco. Bellissime anche le reti di De Gregorio (palomba vincente dopo essersi liberato al centro) e Iula con un gran tiro da fuori.

Soddisfatti Alberto Petrucci (“Bella partita della squadra, grande attenzione e concentrazione per tutta la gara”) e Mauro Occhiello: “Tra infortuni e influenza abbiamo trascorso una settimana davvero travagliata. Avevo chiesto ai ragazzi, perciò, una prova di carattere e mi hanno accontentato. Sono stati bravissimi”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments