16.1 C
Napoli

Un anno fa la frana di Casamicciola: cosa è cambiato?

-

ISCHIA – E’ passato un anno da quel 26 novembre quando una frana investì la città di Casamicciola.

Sei ore di pioggia ininterrotte fecero franare la montagna dell’Epomeo portando fino a mare migliaia di metri cubi fango, case, auto e detriti.

12 i morti tra cui due bambini ed un neonato al Celario, zona collinare di Casamicciola.

Centinaia gli sfollati che per settimane hanno vissuto negli hotel dell’isola, negozi distrutti e commercio in ginocchio.

Ma cosa è cambiato un anno dopo?

Nonostante la vita sia andata avanti, come era normale, resta ancora tanto da fare per la messa in sicurezza del costone montuoso.

Ad ogni allerta meteo la paura va proprio a quei giorni e gli occhi restano fissi sulla ferita che la frana la lasciato nel terreno.

Il porto è stato dragato e riaperto, gli alvei alluvionali ripuliti, installato un sistema di monitoraggio ed alert attivo 24 ore al giorno in grado di dare l’allarme in caso di maxi precipitazioni e complessivamente è stato realizzato il 40% degli interventi di somma urgenza, col resto già finanziato ed in fase di attuazione.

Per terminare l’opera di messa in sicurezza ad oggi serviranno ancora 138 milioni

Oggi primo anniversario della alluvione, il Comune ha organizzato una cerimonia di commemorazione solenne a cui parteciperanno il ministro per la Protezione Civile Nello Musumeci ed il capo Dipartimento Fabrizio Curcio.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x