BAGNOLI – Ora è davvero molto difficile chiamarlo” parco” se non ci sono più alberi. Si parla del Parco dello Sport di via Cattolica, nell’area ex Italsider di Bagnoli.

Infatti in un intervento di riqualificazione del sito, Invitalia, agenzia di proprietà del Ministero dell’Economia, ha completamente raso al suolo l’intero filare di tigli, tra cui alcuni esemplari che risalivano a 30 anni dietro. In molti casi erano diventati luoghi dove trovavano ristoro diverse specie di uccelli.

Molti sono i cittadini e gli ambientalisti che si sono rivolti al deputato dell’alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli sollevando tanti dubbi sul taglio degli alberi

Il parlamentare si è recato sul posto a verificare l’intervento massiccio di totale abbattimento di ogni angolo di verde. Un esposto al Nucleo ecologico carabinieri di Napoli lo ha inviato, via Pec, il presidente di Gea-Ets Roberto Braibanti a proposito di quanto accaduto negli ultimi tempi nell’area del Parco dello Sport di via Cattolica, nell’area ex Italsider di Bagnoli.

“Abbiamo un concetto assai diverso di riqualifica a quanto pare. Un luogo da decenni contaminato dai metalli dell’Italsider, il verde e gli alberi erano l’unica cosa che aveva un senso soprattutto parlando di riqualifica e bonifica. Sempre con troppa semplicità e superficialità si abbattono e tagliano alberi senza nemmeno dare spiegazioni, che ora esigiamo” – le parole di Borrelli.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments