NAPOLI – Tra un anno gli organi gemelli della Chiesta di San Gregorio Armeno torneranno a suonare.

E’ la promessa di sindaco, Rotary, Bcc Napoli e Soprintendenza fatta ai napoletani.

L’intervento di restauro dell’apparato meccanico musicale è iniziato e durerà 12 mesi grazie alla somma raccolta dai rotariani in sinergia con l’istituto di credito partenopeo presieduto da Amedeo Manzo e al 30% a contributo statale.

Una grande serata di festa per restituire all’umanità il suono melodioso dei due maestosi organi costruiti nel 1742 da Tommaso De Martino e che da 150 anni non producono più note. Il prossimo Natale sarà l’occasione per festeggiare sia la nascita di Gesù che la rinascita dei due strumenti musicali come sottolineano Ugo Oliviero governatore del distretto 2101, Angelo Coviello presidente rotary club Napoli est e Antonio Brando governatore eletto distretto 2101.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments