CAPRI – Anche Capri piomba nel silenzio.

Il brusio e il vociare di turisti e capresi lascia spazio al rumore della natura che si riappropria del suo spazio nel lockdown come a marzo.

La famosa Piazzetta é deserta, bar chiusi e tavolini riposti dinanzi le saracinesche, il simbolo della mondanità si adegua nel pieno rispetto della “Zona Rossa” solo il famoso Bar Alberto resta aperto con servizio di asporto e l’edicola con Michele e Salvatore rendono meno surreale la domenica caprese.

Dal porto alle zone alte dell’isola come Anacapri o Tiberio non si incontra nessuno per strada,nonostante la giornata mite e tiepida.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments