CLOCHARD

NAPOLI – “Da circa tre mesi un senzatetto ha occupato la pensilina della fermata dell’Anm di corso Vittorio Emanuele, all’altezza del castello Aselmeyer.

Ha riposto lì le sue cose e usa la panca per dormire.

Si tratta di una persona pacifica che, stando a quanto si dice nel quartiere, non arreca fastidio ai residenti, arrangiandosi con qualche lavoretto.

Il problema è che, alla sua età, vivere all’addiaccio rappresenta un concreto rischio per la salute.

Abbiamo già segnalato la sua situazione ai servizi sociali, senza ottenere risultati.

Occorre trovargli una sistemazione al coperto che gli permetta di riposare in condizioni più umane”.

La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e dal conduttore de “La Radiazza” su Radio Marte Gianni Simioli.

“Molte delle pensiline delle fermate degli autobus sono state elette ad alloggi di fortuna dai clochard.

A tal proposito ci sono pervenute varie segnalazioni.

Se da un lato c’è l’umana comprensione nei confronti di persone che non hanno una casa, dall’altro c’è la legittima pretesa dei viaggiatori di trovare riparo sotto le pensiline durante l’attesa dell’autobus.

La soluzione migliore è offrire delle alternative a queste persone in modo da convincerle a liberare i luoghi che hanno occupato”.

Clochard corso Vittorio Emanuele

Da circa tre mesi questo clochard ha trasformato in un alloggio di fortuna la pensilina di una fermata di corso Vittorio Emanuele. Si tratta di una persona pacifica che non dà fastidio a nessuno ma temiamo per le sue condizioni di salute a causa del freddo e delle intemperie. Abbiamo già segnalato la sua situazione ai servizi sociali, senza riscontro. Occorre garantirgli un posto al coperto dove dormire

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Lunedì 11 febbraio 2019

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments