SOMMA VESUVIANA – “Subito c’è stato un codice rosso, si trattava di una persona anziana svenuta e non sapevano il perché. Siamo arrivati sul posto e abbiamo notato che la signora non rispondeva ai parametri vitali. L’abbiamo subito trasportata all’Ospedale di Nola dove gli esami diagnostici hanno rilevato che la persona aveva avuto un ictus cerebrale e. Il nostro intervento ha salvato questa persona che era positiva al Covid ma aveva anche un ictus in corso. Dunque tale iniziativa di attivare un servizio esclusivo territoriale, su Somma Vesuviana è importante per dare un servizio di prima urgenza solo per codici rossi. Queste persone hanno bisogno di essere servite perché si sentono abbandonate e la prima cosa per queste persone è avere una parola chiara: ci siamo. Il servizio istituito a Somma Vesuviana dà risposte immediate a quei casi che sono da codice rosso”. Lo ha dichiarato Ciro Borriello, medico volontario del team della Misericordia.

Dunque è attiva solo sul territorio di Somma Vesuviana, nel napoletano, l’ambulanza con equipe socio – sanitaria formata da due infermieri, medico e autista, solo ed esclusivamente per assistenza sanitaria ai cittadini affetti da Covid e che comunque avvertono sintomi seri. E’ stata allestita una mini – sala operativa al piano terra, presso la sede del Municipio ed è stato attivato il numero verde 800 – 261.487 al quale è possibile chiamare gratuitamente e dalle ore 12 alle ore 24. Ricevuta la chiamata il medico parte con l’ambulanza per assistere a domicilio il paziente e valutare il suo ricovero.

“Tante erano le telefonate serali con molti cittadini che segnalavano forti difficoltà respiratorie. Avendo verificato la possibilità di dare loro una mano abbiamo istituito questo servizio con ambulanza – ha affermato Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana nel napoletano – medico ed infermieri, dalle ore 12 alle ore 24 per dare mano a chi è in situazioni gravi. Una volta arrivata la richiesta di assistenza l’intera squadra formata da infermieri, medico e autista, partirà per raggiungere il paziente a casa. Non si tratta di pronto soccorso. Abbiamo attivato un numero verde che è il seguente: 800 – 261.487, a chiamata gratuita, attivo dalle ore 12 alle ore 24, tutti i giorni, riservato solo ed esclusivamente al paziente Covid di Somma Vesuviana. Il medico monitorerà anche telefonicamente la situazione seguendo anche a distanza il malato ed in caso di necessità mobiliterà l’ambulanza anche per un’eventuale ricovero in ospedale con il coordinamento del CTO 118. Solo il medico avrà l’elenco dei positivi in modo tale gestire anche la scheda socio – sanitaria del paziente ed assisterlo nel migliore dei modi. Attenzione però in quanto il servizio è attivo solo ed esclusivamente per i cittadini di Somma Vesuviana”.

Somma Vesuviana è il primo Comune ad avere attivato tale servizio che sarà modello per tanti altri territori italiani.

In campo la Misericordia Croce San Giovanni. Si potrà telefonare dalle ore 12 alle ore 24 e solo ed esclusivamente per interventi sul territorio di Somma Vesuviana.

“Noi ci siamo. La Misericordia è presente in tutta Italia e non solo e nasce dal cuore perché si mantiene principalmente sul volontariato. Fondamentale è oggi, in questa emergenza, la catena del volontariato – ha dichiarato Pasquale Incarnato, Governatore della Misericordia di Pollena Trocchia, comune poco distante da Somma Vesuviana – che sta sostenendo il territorio. L’appello chiaro che vorrei rivolgere è il seguente: il servizio di assistenza con Ambulanza è stato istituito dal Comune di Somma Vesuviana e dunque è per tutte quelle persone affette dal Covid o che magari avvertono sintomi particolarmente gravi ma sempre e solo nell’ambito del territorio di Somma Vesuviana. Tale servizio di assistenza sanitaria a casa per l’emergenza Covid è stato voluto e pensato dall’Amministrazione Comunale di Somma Vesuviana e magari l’auspicio è che anche altri Comuni possano continuare su questa strada”.

Pronti ad essere con il cittadino, nessuno sarà solo.

“La Misericordia ha una storia che si basa soprattutto su un concetto: i ragazzi che si impegnano ogni giorno lo fanno in maniera gratuita per il solo fatto di mettere a disposizione la loro esperienza, le loro capacità – ha concluso l’avvocato, Francesco Cimmino, Responsabile Legale della Misericordia di Pollena Trocchia – la loro voglia, a favore tutti. Quindi l’importanza, il peso della Misericordia è tantissimo perché rappresenta non solo da un punto di vista pratico la possibilità di un intervento tecnico altamente specializzato ma soprattutto rappresenta l’incarnazione di un’ideale quello del volontariato che continua ad essere una colonna portante di questa nostra Nazione”.

A Somma Vesuviana la situazione attuale è la seguente: 39 nuovi positivi 764 positivi attivi, in totale più di 1000 da inizio pandemia, 27 nuovi guariti e 185 persone in sorveglianza sanitaria. Su tutto il territorio di Somma Vesuviana è in vigore l’ordinanza sindacale che prevede: da parte degli esercenti la sanificazione settimanale degli ambienti con esibizione settimanale ed all’esterno del locale della certificazione, chiusura dalle ore 20 e fino alle ore 5 del mattino del giorno seguente, di tutti i distributori automatici di alimenti e bevande presenti sul territorio, fatta eccezione per le “casette dell’acqua”, i distributori presenti presso le farmacie e parafarmacie nonché quelli presso i tabaccai per i soli prodotti del monopolio di Stato e non alimentari. Gli esercenti devono esporre in modo ben visibile la documentazione attestante l’avvenuta sanificazione ed i prodotti utilizzati. Inoltre per tutte le piccole e medie strutture di vendita, è fatto obbligo di esporre all’esterno dell’esercizio, un cartello indicante il numero massimo di avventori che possono trovarsi contemporaneamente all’interno dei locali, in base alla superficie netta calpestabile, in modo da garantire il distanziamento fisico secondo le normative vigenti. Per gli esercizi commerciali che utilizzano carrelli per la spesa, igienizzare gli stessi nonché le postazioni cassa almeno due volte al giorno. Tutti gli esercenti dovranno effettuare pulizie con prodotti igienizzanti almeno una volta al giorno. Ai bar non è consentito il servizio ai tavoli nei giorni prefestivi e festivi. Gli amministratori di condominio dovranno provvedere, con cadenza mensile, alla SANIFICAZIONE, degli spazi ad uso comune, ed esporre in modo ben visibile all’ingresso, la documentazione attestante l’avvenuta sanificazione degli stessi ed i prodotti utilizzati. Fino al 29 Novembre chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, di tutti i circoli, divieto di aggregazione anche all’aria aperta, chiusura del Cimitero e della Biblioteca Comunale e del Mercato Settimanale.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments