NAPOLI – “ In città, dal centro alle periferie, cumuli di rifiuti sono in bella mostra. Dal corso Vittorio Emanuele fino a Forcella. Ma anche a Scampia e nell’area occidentale della città tra Bagnoli e Fuorigrotta nei pressi di via Diomede Carafa. A Ponticelli sono tornati i cumuli a ridosso di via Argine e in via Arturo Toscanini. La raccolta da un po’ è in affanno e i segni sono decisamente evidenti in tutta la loro tragicità. Scene di degrado che nessuno vorrebbe vedere in particolar modo chi, nonostante le difficoltà, si impone di rispettare le regole del saper vivere. Dalle vie del centro alle periferie tutti i quartieri pagano dazio. Questa mattina a Bagnoli anche gli alunni di una scuola elementare hanno sfilato in corteo per chiedere strade pulite e non discariche disseminate sul territorio. Il carico pesante è aggiunto dagli irriducibili incivili, refrattari alle regole e al buon senso, che approfittano del momento difficile e degli scarsi controlli per gettare indiscriminatamente qualunque genere di rifiuto, anche quelli ingombranti, lì dove più ritengono sia comodo. Proprio quelli che liberano cantinole e scantinati scelgono strade o piazze più interne per liberarsi del carico. Da Asia ci aspettiamo massimo sforzo per ridurre i disagi alla cittadinanza. I napoletani perbene isolino gli incivili”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.

“ Gli incivili vanno combattuti, ha precisato Borrelli, è vietato girarsi dall’altra parte se assistiamo a sversamenti illeciti, nei luoghi e nelle modalità scorrette. Basta consentire a chiunque di rendere la città un immondezzaio. Non sono rari gli angoli della città dove troneggiano elettrodomestici, mobili, igienici e arredi vari abbondonati dai trogloditi. I napoletani perbene reagiscano”.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami