pompei2

NAPOLI – Come ogni anno si è rinnovato l’appuntamento che ha visto migliaia di pellegrini provenienti da tutta la Campania, e non solo, vivere il Pellegrinaggio Mariano, recandosi a piedi da Napoli e Pompei tra preghiere e canti. Un appuntamento atteso da tanti e vissuto con fede.

Durante la sua omelia, nel corso della messa officiata davanti a Pompei, l’arcivescovo metropolita di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe, ha parlato degli ultimi episodi sanguinosi accaduti tra il capoluogo campano e la sua provincia: “Negli ultimi giorni quanta sofferenza nelle nostre città, tanti, troppi omicidi. Queste nostre belle strade che vengono invase dalla violenza. Un’altra piaga che vogliamo deporre nelle mani di Maria è la disoccupazione, soprattutto per i giovani che perdono il fiore degli anni per avere un loro diritto previsto dalla legge”.

{youtube}3QQvfzizMPY{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments