Biblioteca-dei-Girolamini

NAPOLI – Giornata napoletana per il ministro per i Beni culturali, Dario Franceschini, iniziata poco dopo le 11 con un’ispezione in uno dei luoghi più suggestivi di Napoli, depredato nei mesi scorsi dall’ex direttore Massimo De Caro, condannato poi a 7 anni: il complesso dei Girolamini. Ad attendere il ministro la direttrice nazionale biblioteca del Mibact, Rosanna Rummo.

“Firmerò un provvedimento – dice il ministro – per l’unica gestione del complesso dei Girolamini. Questo tempio della cultura, della bellezza e della storia italiana ha grandissime potenzialità e merita di essere valorizzato. L’unica persona alla guida è la soluzione giusta, dopo una storia di laceranti violenze”. Dopo aver lasciato i Girolamini Franceschini si è attardato a mangiare una pizza fritta per poi recarsi a Capodimonte dove l’attendeva il direttore Sylavain Bellenger. Nel corso del suo incontro il ministro ha commentato i dati di affluenza a Napoli e nei musei durante le ultime festività natalizie e ha precisato: “”Sono dati straordinari, anche perchè ai visitatori internazionali si sono aggiunti milioni di italiani. All’interno di questi dati spicca la forza della Campania: per questo la Regione deve investire su se stessa e sulle sue potenzialità culturali. Le collezioni di Capodimonte non sono inferiore a quelle dei grandi musei internazionali. La Campania deve credee di più in se stessa e deve ripartire proprio dai tesori della città di Napoli”.In serata Franceschini è atteso al san Carlo dove in agenda ha un incontro con il soprintendente Rosanna Purchia.

{youtube}T_pXEgQX_H0{/youtube}

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments