polizia_arresto

NAPOLI – Dopo una incessante attività investigativa ieri pomeriggio gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile di Napoli sezione Antirapina con il supporto dei Falchi di Salerno hanno arrestato Fortunato Monaco, Giovanni Monaco e Pasquale Esposito, tutti napoletani con pregiudizi di polizia, rispettivamente di 22, 52 e 49 anni, per il reato  di furto aggravato in concorso.

I poliziotti della Questura di Napoli hanno registrato una serie di furti di borselli perpetrati ai danni di automobilisti ai quali viene puntualmente forato il pneumatico della autovettura.  Lo scorso 2 giugno, a seguito di un furto ai danni di un anziano avvenuto con le suindicate modalità, gli agenti hanno individuato un’autovettura Fiat panda con a bordo 3 persone, ed hanno concentrato sulla stessa l’attività investigativa.Ieri pomeriggio, transitando per Corso Umberto, i poliziotti hanno intercettato  l’autovettura e hanno deciso di seguirla fino ad un centro Commerciale nei pressi di Pontecagnano, chiedendo quindi la collaborazione dei colleghi della Questura di Salerno.L’autovettura veniva parcheggiata in Via Padre Carmelo Gentile, e, mentre  il 52enne e il 49enne rimanevano a bordo dell’auto accanto ad un ufficio postale, il 22enne si allontanava per poi tornare di corsa a sedersi in auto.I ladri partivano in direzione di Salerno e gli agenti si avvedevano che alle spalle dell’autovettura dei ladri un automobilista intento era intento a sostituire il pneumatico della sua autovettura.I poliziotti hanno seguito la Fiat Panda e, giunti  in Piazza Sabato di Pontecagnano, hanno notato Monaco Giovanni scendere dall’autovettura e gettare in un cassonetto un sacchetto, che è stato poi recuperato dagli agenti, rinvenendo all’interno sia il borsello appena rubato che effetti personali ed altri oggetti della vittima.A seguito di un controllo effettuato sui 2 napoletani, gli agenti hanno rinvenuto sotto il sedile anteriore dell’autovettura un cellulare, riconosciuto poi dalla vittima del furto come proprio.I poliziotti hanno proseguito le loro ricerche per individuare il terzo complice, e poco dopo lo hanno trovato all’interno della Stazione di Pontecagnano con un biglietto per Napoli.A seguito di un controllo, indosso al giovane i poliziotti hanno rinvenuto un coltello a serramanico di 8 cm, di 4 cm di lama, e la somma di 100 euro.I tre sono stati arrestati e condotti presso la casa Circondariale di Salerno in attesa del rito per direttissima, che verrà celebrato oggi.Continua l’attivita’ investigativa volta ad ricondurre ai medesimi soggetti altri episodi delittuosi similari.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments