VincenzoMoretta

NAPOLI – “La professione dei dottori commercialisti sta finalmente realizzando il desiderio di avere un’alta specializzazione, come finora è accaduto soltanto per poche altre professioni.

Un percorso che ci vedrà pronti, qualitativamente e dal punto di vista organizzativo, a realizzare esperienze più importanti, a dare sempre più risposte agli imprenditori e far sì che il tessuto economico possa avere maggiore impulso da parte dei commercialisti. Il corso Saf è soltanto il primo organizzato dal nostro Ordine, il Consiglio nazionale vuole seguire questa direzione e lavorare col legislatore ad una modifica che possa introdurre la figura dello specialista nella nostra professione”. Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, inaugurando il corso di alta formazione Saf – Procedure concorsuali e risanamento d’impresa, rivolto ai professionisti di tutta la provincia. Il corso durerà 200 ore distribuite in 38 lezioni e consentirà l’esonero dal triennio formativo.Antonio Tuccillo, presidente Odcec Napoli Nord, ha affermato: “Il corso in materia fallimentare e concorsuale tende ad una alta specializzazione della categoria ed è dunque rivolto a coloro che sono già avviati nel lavoro. È un corso molto importante perché questo ambito oggi è all’ordine del giorno, intende offrire contenuti teorici e operativi aggiornati sulle procedure concorsuali e di risanamento in materia di gestione delle crisi aziendali da sovra-indebitamento, alla luce delle recenti modifiche normative”.“La specializzazione è la scommessa sulla quale il Consiglio nazionale intende puntare in questo mandato – ha evidenziato Achille Coppola, segretario nazionale dei Commercialisti italiani -. Oggi siamo ancora a livello di proposte legislative, ma abbiamo avuto già incontri col governo e siamo certi che le specializzazioni diventeranno legge”.  Giuseppe Criscitelli, presidente Odcec Torre Annunziata, ha rimarcato come il corso sia “un’ottima occasione soprattutto per i giovani professionisti, perché permetterà di avere una specializzazione e ritagliarsi un percorso di lavoro e di formazione”, mentre per Domenico Ranieri, presidente Odcec Nola, “la Saf assicura alta formazione ai colleghi in una materia, l’alta specializzazione, particolarmente sentita nella professione”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments