21389448_10214008970082426_222038615_o

NAPOLI – L’estate volge al termine e a Napoli se ne sono bene accorti. Nella mattinata di giovedì 7 settembre un violento nubifragio si è abbattuto sul capoluogo campano, provocando allagamenti in diverse zone della città e notevoli disagi al traffico.Una perturbazione atlantica di cui avevano avvisato i meteorologi già nella serata precedente, tanto che la Protezione Civile aveva diramato un avviso di criticità.Gli episodi più eclatanti hanno interessato i quartieri di Fuorigrotta, Agnano e Bagnoli dove le strade sono diventate dei fiumi in piena e i tombini sotto letteralmente saltati per la pressione del flusso d’acqua corrente.Intasate le caditoie che da anni attendono un fattivo intervento di pulizia e adeguamento. 

La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di criticità meteo di colore Giallo su buona parte della Campania per la giornata di oggi . In particolare, dalle 9 del mattino e per le 15 ore successive, si prevedono, “piogge sparse, anche a carattere di moderato rovescio o temporale”. Le zone principalmente interessate sono: Piana ca…mpana, Napoli, Isole, Area Vesuviana; Alto Volturno e Matese; Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini; Tusciano e Alto Sele. Tale situazione darà luogo ad un rischio idrogeologico localizzato che potrebbe causare fenomeni come ruscellamenti superficiali e possibile trasporto di materiale, allagamenti, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua.

Particolare attenzione va posta alle aree e ai versanti che presentano particolare fragilità aggravata anche dai recenti incendi. E’ possibile, infatti, che si verifichi il trasporto a valle dei materiali prodotti dalla combustione. La protezione civile regionale invita anche a prestare attenzione alle zone depresse del territorio e con condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, anche per la ridotta capacità di assorbimento e smaltimento degli afflussi meteorici, a causa degli effetti indotti dai numerosi incendi boschivi che hanno interessato il territorio. La Protezione civile regionale invita gli enti competenti a porre in essere tutte le misure atte a prevenire e costrastare i fenomeni attesi e di prestare attenzione alle strutture esposte alle oscillazioni dei venti e al moto ondoso.

{youtube}Z9puQQJK87M{/youtube}

 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments